lunedì 20 maggio 2013

Stufato di Lepre alla Torinese ricetta di selvaggina tipica del Piemonte

Stufato di lepre all’Antica Torino è un’altra delle tantissime ricette Piemontesi a base di cacciagione.

Lepre e polenta2

La lepre è da sempre il pezzo pregiato della cacciagione in Piemonte e tante sono le ricette che hanno come ingrediente principale la lepre, la ricetta dello Stufato di Lepre all’antica Torino è sicuramente meno famosa di quella in Salmì ma è una variante molto saporita da accompagnare con abbondante polenta fumante.

Ingredienti per lo Stufato di Lepre all’antica Torino (4 persone)

  • lepre 1
  • cipolla 1
  • carote 2
  • aglio 3 spicchi
  • vino rosso 250 cl.
  • prezzemolo 1 ciuffetto
  • timo alcune foglie
  • olio e.v. di oliva
  • sale. q.b.
  • pepe 3 grani

Preparazione

Pulite bene la lepre lavandola in acqua corrente e quindi asciugatele bene.

Mettete in una casseruola la cipolla e le carote tagliate a fette, il rosmarino, il timo, l’aglio, ilvino, un pizzico di sale e il pepe aggiungete per ultimo la lepre, che avrete tagliato a pezzi, e lasciatela macerare per 48 ore, affinchè assorbisca il liquido e gli aromi.

Passati 2 giorni togliete la lepre dalla marinatura, infarinateli e in una padella fateli dorare nell’olio bollente per alcuni minuti. Rimetteteli quindi nella casseruola con lamarinatura e fate cuocere per 30 minuti circa.

Terminata la cottura togliete i pezzi della lepre, filtrate il sugo di cottura e mettete il tutto in una casseruola pulita, scaldate per alcuni minuti mescolando bene lacarne con la salsa, quindi servite ben calda.

Abbinamento: Nebbiolo docg

           Zia Fiorella

Nessun commento:

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato.