lunedì 17 novembre 2014

Coniglio alla Contadina, Antica Ricetta del Monferrato

CONIGLIO ALLA CONTADINA
Ricetta del Monferrato Alessandrino

Coniglio alla contadina

La ricetta del “coniglio alla Contadina” è di origini Monferrine o meglio del Monferrato  Alessandrino.

Il coniglio alla Contadina è una ricetta molto semplice ma anche molto saporita e la buona riuscita del piatto è la qualità dell’ingrediente principale ovvero il coniglio che deve essere giovane e frollato per almeno tre giorni.

Il coniglio deve essere tagliato a pezzi, evitando di rompere le ossa che si scheggino facilmente è bene incidere a fondo all’altezza delle giunture. Di solito da un coniglio si ricavano 8 pezzi: 2 cosce, 2 spalle e 4 pezzi ricavati dal tronco con tagli trasversali.

Come contorno consiglio patate al forno.

Tipologia: secondo
Porzioni: 4/6
Tempo preparazione: 1 h e 50’
Difficoltà: media
Gusto: molto saporito
Abbinamento: Grignolino del Monferrato

Ingredienti

* coniglio giovane di 1,2 kg con il fegatino
* pancetta “distesa” non affumicata 70 g
*
burro 30 g
* cipolla rossa 1
* aglio 1 dente
* salvia 4 foglie
* alloro 2 foglie
* timo 1 pizzico
* prezzemolo 1 ciuffetto
* rosmarino 1 rametto
* vino rosso robusto  1 bicchiere
*
olio e.v. oliva 1 bicchierino
* sale q.b.
* pepe q.b.

Preparazione

1) Tagliate il coniglio a pezzi, lavatelo e scartate la testa, mettete i pezzi in una padella, senza condimenti, e fateli rosolare a fiamma viva per fare uscire gli umori sgradevoli: il famoso “togliere l’acqua”. Togliete il coniglio dalla padella e asciugatelo con della carta assorbente da cucina.

2) In una padella mettete a rosolare la cipolla tagliata a julienne, la pancetta tagliata a dadini, l’olio e il burro. Quando la cipolla sarà di un colore biondo, uniteci il coniglio e fatelo rosolare per 5 minuti, quindi versate il vino, unite e foglie dall’alloro, lasciate evaporare il vino, mettete il coperchio e fate cuocere per 1 ora e 15 minuti, aggiungendo , se serve, un po’ acqua di tanto in tanto.

3) Tritate il prezzemolo, l’aglio e il fegatino e aggiungete il trito al coniglio. Continuate ancora la cottura per altri 15 minuti. Tritate gli aghi del rosmarino e la salvia, aggiungete una punta di timo, mescolateli e  poco prima terminare la cottura cospargete il trito aromatico sul coniglio, mescolate bene e servite caldo.

          Zia Fiorella

Nessun commento:

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato.