sabato 18 gennaio 2014

Salciccia di Bra Cotta nel Vino Rosso

SALCICCIA DI BRA COTTA NEL VINO ROSSO

La salciccia di Bra (PAT) viene preparata solo in questa località del Cuneese e viene usata carne bovina

Salciccia di Bra cotta nel vino rosso

La salciccia è un insaccato, considerato povero, ed i piatti che si preparano con la salciccia sono catalogati tra quelli definiti “robusti e popolari. Comunque le ricette a base di salciccia le troviamo tra quelle del maestro gastronomo Artusi ma molto prima anche nel famoso ricettario “il Cuoco Piemontese” e a metà 800 anche nel “La Cucina Sana, Economica ed Elegante” dello Chapusot.

Questi volumi contengono ricette di salcicce preparate in casa con avanzi di carne, pancetta e/o altro grasso e confezionata in budelli, già lavati e salati, che si trovavano nei mercati.

Se però venivano insaporite con spezie, cipolla, erbe aromatiche e anche tartufo bianco, anche lo stesso Chapusot le definiva “eleganti ed eccellenti”  e andavano sempre servite con della salsa piccante.

La ricette della “salciccia cotta nel vino rosso” usa una particolare salciccia, ormai famosa in tutto il mondo, ovvero la “salciccia di Bra” (PAT) che si prepara con carne bovina, lardo e pancetta di maiale. La caratteristica della Salciccia di Bra è che viene salata, speziata e insaccata nel budello piccolo di montone e solitamente si consuma cruda come antipasto.

Piatto tipicamente invernale si accompagna perfettamente con la polenta o con purea, per la cottura consiglio un Dolcetto di Dogliani, un Nebbiolo o anche una buona Barbera, lo stesso vino che accompagnerà il piatto.

La difficoltà di preparazione di questo piatto è bassa, il tempo di realizzazione di circa 30 minuti ed il gusto e molto saporito.

Ingredienti per la salciccia di Bra cotta nel vino rosso – 4 persone

  • salciccia di bra 800 g
  • cipolle 300 g
  • carote 2
  • sedano 2 coste
  • burro 30 g
  • olio e.v.o. 20 g
  • salvia 2 foglie
  • rosmarino 1 rametto
  • aglio 1 spicchio
  • alloro 2 foglie
  • noce moscata (poca)
  • chiodi di garofano 2
  • vino rosso robusto (12,5° min) 400 ml
  • sale q.b.

Preparazione

Pulite e affetta le cipolle a julienne, quindi mettetele in tegame, piuttosto largo, con l’olio e il burro, salatele un pochino e fatele rosolare per 10 minuti a fuoco lento.

Nel frattempo pulite e lavate le carote ed il sedano e tritateli finemente. Aggiungeteli quindi alle cipolle e fate appassire, facendo attenzione che non brucino.

Prendete la salciccia e tagliatela a pezzi di circa 10 cm. e aggiungetela al tegame insieme al trito di rosmarino, salvia e aglio. Fate rosolare per 3-4 minuti quindi versate il vino i chiodi di garofano, l’alloro e una grattatina di noce moscata.

Fate cuocere, senza coperchio, fino a che il vino si sia quasi completamente consumato. Versate il contenuto in un piatto da portata, con tutto il sugo, e portate in tavola bella calda accompagnata da una fetta di polenta fumante.

Ti potrebbe anche interessare “Salciccia al vino Arneis

Se questa ricetta ti è piaciuta condividila su Facebook, Twitter e Google+.

          Zia Fiorella

Nessun commento:

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato.