venerdì 10 gennaio 2014

Patate alla Savoiarda versione Torinese

PATATE ALLA SAVOIARDA

Piatto semplice che può essere molto raffinato con l’aggiunta del Tartufo bianco d’Alba

Patate alla Savoiarda

E’ appurato che la Cucina Piemontese sia stata influenzata da quella Francese, tantissimi spunti sono stato presi dalla cucina delle casate nobili d’oltralpe come i piatti di cacciagione o a base di interiora con l’aiuto delle immancabili salse.

Ma l’influenza Francese nelle tradizioni culinarie Piemontesi la troviamo anche in tanti piatti meno elaborati ma esclusivi come nella ricetta delle “Patate alla Savoiarda”, un piatto di facile esecuzione che è molto simile a ricette della Savoia Francese, ma anche, dal Vallese Svizzero e addirittura dal Delfinato dove questa ricetta è famosissima con il nome di “gratin douphinois”.

Le varianti, ovviamente ci sono, e alle “Patate alla Savoiarda” che si preparano a Torino, al “gruyére” si preferisce il parmigiano , il latte si sostituisce con del brodo, ma anche nella cottura vi sono delle differenze  le nostre patate vengono leggermente lessate mentre in altre ricette si usano crude e così aumenterà il tempo della cottura in forno e quindi risulteranno più cremose, dolci e impregnate di latte.

Le “Patate alla Savoiarda” possono essere servite come contorno o anche come primo piatto, in questo caso sarebbe elegante servirle in terrine individuali e se possibile terminare il piatto con un’abbondante tagliata di lamelle di tartufo bianco d’Alba o Monferrato.

Tempo di realizzazione: 50 min. - Difficoltà: Facile – Gusto: Delicato

Ingredienti per le Patate alla Savoiarda – 4/6 persone

* patate gialle 1 kg
* burro 80 g
* formaggio grana grattugiato 80 g
* brodo di carne 1 tazza
* panna liquida da montare 100 g
* sale q.b.
* epe q.b.
* noce moscata (facoltativa)

Preparazione

Pelate e lavate le patate quindi mettetele a cuocere per circa 10 minuti in una pentola con dell’acqua salata. Passato questo tempo le togliamo dalla pentola e le tagliamo a fettine sottili di circa 1/2 centimetro.

Imburrate il fondo di una pirofila sistemate uno strato di patate e cospargete di fiocchi di burro ammorbidito, alcune gocce di panna formaggio sale e pepe (sconsiglio la noce moscata). Bagnate con del brodo e continuate così fino ad esaurimento dei degli ingredienti. Per ultimo un’abbondante spolverata di formaggio e tutta la panna.

Mettete la pirofila in forno prima per 20 minuti a 160°C e poi a18°C fino a che il brodo si sia consumato del tutto e le patate siano diventate tenerissime. Quando il colore della superficie sarà ben dorato, togliete la pirofila dal forno.

Da servire ben calde come contorno o piatto di mezzo.

Abbinamento: Arneis docg del Roero

Se questa ricetta ti è piaciuta condividila su Facebook, Twitter e Google+.

       Zia Fiorella

Nessun commento:

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato.