sabato 12 ottobre 2013

Fare il pane in casa, l’impasto base

Fare il pane in casa

Impasto base

Pane

Vediamo in questo post come si prepara l'impasto base per fare il pane in casa, l'impasto base ci servirà per preparare diversi tipi di pane per tanto vediamo passo passo la preparazione.

Fare il pane in casa, deve essere un piacere e non avere fretta, infatti impastare vuol dire lavorare con calma, in modo da ottenere una massa equilibrata e che al palato sia gradevole.

Il locale deve impasteremo il pane dovrebbe essere aerato, avere una temperatura di 25°C e una umidità costante, questo aiuta la fermentazione. Evitare la vicinanza o il contatto con altri elementi fermentati come l'aceto.

Il forno sarebbe meglio quello a legna, oppure a gas ma possiamo usare tranquillamente anche quello a luce. Tempi, modalità, temperature...ci diventeranno familiari continuando nel tempo a preparare il nostro pane fatto in casa.

Detto questo iniziamo a preparare l'impasto per il pane.....

Per prima cosa prendiamo la spianatoia in legno e mettiamo la farina a fontana, aggiungiamo il lievito, che avremo sciolto in acqua tiepida,, il malto, l'olio e il sale, anch'esso sciolto in acqua.

Impastiamo quindi con cura e calma fino ad ottenere un 'impasto morbido, vellutato, omogeneo e non appiccicoso. Lavoriamo con il palmo delle mani in modo tale da incorporare nell'impasto più aria possibile e lasciamo riposare la massa ottenuta per 30 minuti circa (consigliato).

Per i tipi di pane con spezie o ingredienti vari, questi si devono unire alla fine, inserendolo a piccoli pezzi. Se utilizziamo dei semi di papavero, sesamo o finocchio è meglio tostarli in forno per 5 minuti a 180-200°C in quanto il sapore si esalta.

Dopo aver terminato l'impasto sistematelo in un luogo non secco, ma che vi sia una certa umidità. La massa si può anche mettere in una terrina e coprirla con della pellicola oppure in un canovaccio, da cucina, bagnato affinché non passi l'aria.

La temperatura ottimale dovrebbe essere di 25°C in quanto aiuta la vitalità degli lieviti, se la temperatura fosse più bassa meglio mettere l'impasto vicino ad una fonte di calore. Il locale non deve essere aerato.

Passati circa 30 minuti, salvo indicazioni particolari, possiamo iniziare di nuovo a lavorare l'impasto nella forma che vogliamo dare al pane.

Facciamo ora lievitare il pane una seconda volta (1-2 ore), a seconda della temperatura del locale. Metterlo in forno subito è sconsigliabile in quanto la crosta esterna si potrebbe seccare ed in questa maniera il pane non lieviterebbe più.

Terminata anche la seconda lievitatura mettiamo il pane in forno, preriscaldato a 220°C per circa 25 minuti.

Per sapere con precisione le il nostro pane è cotto, controlliamo la temperatura interna che deve essere di 96°C.

Ti potrebbe anche interessare:

Tempi medi e come conservare il pane
Ricette per fare il pane in casa

Se questo post ti è piaciuto condividilo su Facebook, Twitter e Google+.

               Zia Fiorella

Nessun commento:

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato.