mercoledì 25 settembre 2013

Come Surgelare la Carne

Come Surgelare la Carne

Carne surgelata

E' una pratica ormai diffusissima e importante quella di surgelare la carne, ma forse non ne conosciamo quale sia il metodo migliore equali sono i segreti per una congelazione sicura e che mantenga inalterati i sapori.

Oggi come oggi il metodo migliore per conservare la carne è la surgelazione, in quanto tutti i tipi di carne possono essere surgelati, con ottimi risultati, nel congelatore di famiglia.

Vediamo alcune, fondamentali, regole:

• la carne deve essere fresca e di ottima qualità

• dividete la carne in piccoli pacchetti e/o confezioni che siano adatte ad un unico consumo a seconda delle esigenze famigliari.

• assicuratevi che la carne sia stata pulita nel miglio modo (oppure fatelo voi) qualora si tratti di polli e conigli. Evisceratela e fatela frollare (la frollatura vale per tutti i tipi di carne appena macellata, meno la carne suina), ovviamente la frollatura deve avvenire prima di surgelare la carne.

• la carne tritata va congelata subito

• la scongelatura deve avvenire gradualmente senza accelerare, artificialmente, il processo come immergere la carne in acqua calda, metterla in forno, o sistemarla sul termosifone, in quanto diventerebbe acquosa e coriacea. Potete usare con ottimi risultati il sistema "defrost" del vostro microonde.

• Se per un qualsiasi motivo volete ricongelare la carne dovete farlo solo dopo la cottura.

• la carne che già sapete che verrà preparata per ricette particolari come...arrosti, involtini, bolliti, bistecche trippa ecc..è consigliato già approntarli per come dovranno essere cucinati es. legare l'arrosto, riempire gli involtini, tagliare la trippa e quant'altro, prima della surgelazione.

Ti potrebbero anche interessare:

Come surgelare il pesce
come surgelare uova e formaggi

Che differenza c'è tra Surgelato e Congelato?

Nel prodotto SURGELATO, il freddo, grazie alle bassissime temperature e a tecniche specifiche, viene fatto penetrare molto rapidamente riuscendo così a gelare i liquidi all’interno delle singole cellule. Al momento dello scongelamento, quindi, i liquidi tornano tali senza causare traumi e rotture all’interno dell’alimento, facendo si che si ripristinino le condizioni tipiche del prodotto fresco, cioè come era prima di averlo sottoposto al trattamento col freddo.

Carne surgelata_congelata

Nel CONGELATO, invece, il freddo penetra lentamente e non ci sono prescrizioni d’uso di tecniche particolari. Possono pertanto essere utilizzati mezzi blandi e temperature anche di pochi gradi sotto lo zero (ad esempio il freezer domestico). Così facendo, però, sono richiesti tempi lunghi per “congelare”, e ciò comporta inevitabilmente la formazione di cristalli di ghiaccio “grandi” all’interno del prodotto. Quando si avrà lo scongelamento, quindi, la rottura di tali cristalli causerà danni alle strutture interne dell’alimento con la fuoriuscita dei liquidi cellulari che è ben possibile vedere sotto l’alimento scongelato e che qualcuno, nel caso della carne, confonde con il sangue o “siero”. In tal modo il prodotto risulterà tanto più impoverito di nutrienti quanto lento sarà stato il processo di congelamento.
(tratto dal sito: www.alcass.it)

Se questo post ti è piaciuto e lo ritieni interessante condividilo su Facebook, Twitter e Google+.

Zia Fiorella

1 commento:

  1. Ottimi consigli perchè ormai sempre più spesso facciamo spese super perchè abbiamo poco tempo e congeliamo tanto!

    RispondiElimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato.