giovedì 13 giugno 2013

Pollo alla Frutta Secca cotto al sale

Pollo alla Frutta Secca

Cotto al Sale

pollo al sale
Come evidenziato nel post relativo ai consigli per la cottura al cartoccio e al sale” ecco la seconda ricetta quella della cottura al sale e si tratta del Pollo alla Frutta Secca.
La ricetta del pollo alla frutta secca cotto al sale ha una difficoltà di esecuzione media e ci porterà via 90 minuti circa, il risultato finale è a dir poco eccezionale un vortice di sapori avvolge la cucina quando si rompe la crosta di sale di cottura, mentre il gusto è delicatissimo….sicuramente da provare.
Ingredienti per Il Pollo alla Frutta Secca cotto al sale (4 persone)
  • pollo 1 da 1,3 kg. (già pulito)
  • riso lessato 150 g.
  • uva sultanina 50 g.
  • mandorle tritate 30 g.
  • pistacchi sgusciati 30 g.
  • uovo 1
  • cipolla 1
  • burro 50 g.
  • zucchero q.b.
  • noce moscata q.b.
  • sale grosso 3 kg.
  • sale q.b. pepe q.b.
Preparazione
Lasciate ammorbidire l’uvetta in acqua tiepida per 20 minuti, nel frattempo sbollentate i pistacchi, spelateli e tritateli.
In una padella con una noce di burro fate rosolare a fuoco lento la cipolla tritata finemente.
Aggiungete il riso e lasciatelo insaporire per 60 secondi. Unite quindi i pistacchi, le mandorle, l’uvretta (ben strizzata), un pizzico di zucchero, un pizzico di noce moscata, sale e pepe e mescolate bene per qualche istante. Togliete la padella dal fuoco unite il burro rimanente e lasciate raffreddare.
Prendete il pollo e farcitelo con il ripieno di riso a cui avrete aggiunto l’uovo, e cucite l’apertura utilizzando dello spago da cucina.
Prendete una pirofila (di misura) e distribuite sul fondo 1 kg. di sale grosso, leggermente inumidito d’acqua. Sistemateci sopra in nostro pollo e copritelo interamente con il sale rimasto, anch’esso inumidito. Cuocete in forno preriscaldato a 200° per 60 minuti.
Passata l’ora di cottura, togliete il pollo e rompete la crosta di sale con un grosso coltello, ma va bene anche un martelletto, eliminate il sale superfluo con un pennellino e togliete il filo.
Tagliate il pollo a pezzi con il mitico “trinciapollo” e servitelo ben caldo.
E come si dice cotto e mangiato…..se questa ricetta ti è piaciuta fai condividila su Google Plus, Facebook e Twitter facendo click sui pulsanti "Mi piace".
                  Zia Fiorella

1 commento:

  1. Grazie Fiorella, lo provo nel weekend, non sapevo cosa cucinare ed ecco l'idea giusta. Ciao da Luisella di Firenze

    RispondiElimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato.