domenica 16 dicembre 2012

Alessandro Borghese - Chef

Alessandro Vincenzo Borghese nasce a San Francisco (USA), il 19 novembre del 1976. Cuoco affermato, autore di libri di cucina, è ormai un volto noto del piccolo schermo, conduttore di diverse trasmissioni di carattere culinario, molto seguite in Italia.

Il giovane chef nasce in una famiglia decisamente diversa dalle altre. Alessandro è infatti il figlio dell'attrice Barbara Bouchet, indimenticata diva degli anni '70, e dell'imprenditore Luigi Borghese.

Alessandro Borghese

Secondo quanto dichiarato in diverse interviste che lo hanno riguardato, Alessandro Borghese s'innamora dei fornelli sin da ragazzo. La scelta di intraprendere la carriera di chef arriva quando ha diciassette anni, ossia prima ancora di chiudere la sua parentesi scolastica. Questa si svolge all'International School di Roma, dove consegue il diploma esattamente l'anno dopo.

Come primo passo decide di fare esperienza sul campo, partendo dal basso. Comincia infatti, nonostante le famiglia da cui proviene, dai gradini più bassi dell'ambito culinario. Subito dopo il diploma, maggiorenne, si imbarca su alcune navi da crociera, cominciando a lavorare come lavapiatti.

Per circa tre anni di viaggi per mare, sale di gradino, prestando servizio anche come cuoco. Sono questi gli anni forse più belli per lui, legati al periodo della prima gioventù e in cui non sono poche le avventure nelle quali si imbatte. Il giovane Alessandro gira praticamente tutto il mondo a bordo delle navi e nel 1994 si trova persino ad affrontare un naufragio sulle coste del Sud Africa, a bordo dell'Achille Lauro. Vive momenti di panico in quel momento e passa tre giorni a bordo di una zattera, praticamente nel mezzo dell'oceano, nell'attesa che arrivino i soccorsi.

Superato questo periodo di apprendistato, per così dire, Alessandro Borghese comincia a lavorare come sous-chef. Successivamente lavora come chef vero e proprio in diverse città del mondo, tra cui Roma, Londra, San Francisco, Parigi, passando anche per altre piccole località, rinomate per la propria cucina, come l'esperienza che fa a Perugia.

Si interessa, durante la permanenza parigina, alla cucina francese e frequenta alcuni stage importanti dove apprende molti segreti legati al suo mestiere.

Stessa cosa viene fatta in Italia, frequentando la scuola di sommelier. Di lì a poco, alle soglie del 2000, riparte per New York, dove porta le conoscenze acquisite in due ristoranti molto importanti della "grande mela", lavorando sia come chef che come sommelier. Al rientro definitivo in Italia, ricalca queste esperienze per alcuni ristoranti importanti di Milano prima, e di Roma poi.

La sua carriera nel mondo della televisione italiana comincia nel 2004. È sulla neonata piattaforma digitale di Sky che Alessandro Borghese fa il suo debutto. La società di produzione televisiva Magnolia lo vuole alla conduzione di un programma di cucina. Essere un giovane chef, competente e bravo sul lavoro, per giunta di bella presenza, spigliato e brillante, con una naturale simpatia ed entusiasmo, sono tutte caratteristiche che lo agevolano nettamente e permettendogli di iniziare una nuova fase della sua vita.

Il programma si chiama "Cortesie per gli ospiti", un reality show in onda sul canale Real Time nel quale, in una veste sempre nuova, cerca di testare l'abilità dei concorrenti al momento di accogliere gli ospiti nelle loro case. Con lui, sul set, ci sono anche Roberto Ruspoli e Chiara Tonelli.

L'anno dopo, nel 2005, sempre per lo stesso canale Alessandro Borghese conduce  "L'Ost", il quale si propone di far conoscere le specialità culinarie delle regioni italiane in una full immersion in cui il conduttore, insieme con alcune massaie del luogo, passa una giornata intera ai fornelli, dalla preparazione alla cottura, fino al momento di porsi attorno alla tavola.

Il 2006 è l'anno di "Cuoco gentiluomo", altro programma a tema condotto sempre da Borghese e in onda su Real Time. L'anno dopo però, porta la sua esperienza sul canale La7, conducendo "Chef per un giorno", programma di cucina e ricette, ma anche di gare, dove è affiancato in giuria da Fiammetta Fadda e Leonardo Romanelli.

Il 22 ottobre del 2009 esce in libreria il suo primo libro, dal titolo "L'abito non fa il cuoco. La cucina italiana di uno chef gentiluomo". La casa editrice è Rizzoli.

Nello stesso anno, nel mese di dicembre, Alessandro Borghese ritorna su Real Time, con il programma "Fuori menù", nel quale i concorrenti che vi prendono parte si sfidano tra loro in una gara ai fornelli, in una cucina altamente professionale, cercando di portare in tavola un menù completo per 20 ospiti. Il programma si rivela di grande successo, tanto da venire riproposto per altre due edizioni successive.

Nel frattempo torna su La7 per presentare il programma "Cuochi e Fiamme", altra gara culinaria dove Borghese ritrova i suoi vecchi compagni di viaggio Fiammetta Fadda e Leonardo Romanelli.

Il 25 luglio del 2010 lo chef sposa la sua fidanzata Wilma Oliviero, modella e manager, in una cerimonia molto seguita dai fotografi e dalla stampa rosa nazionale.

Dal 18 di aprile del 2011, nuovamente su Real Time, Alessandro Borghese conduce il suo nuovo format "Cucina con Ale!", in onda praticamente tutti i giorni. Nell'autunno del 2012 approda a Sky Uno dove conduce la nuova trasmissione dal titolo "Ale contro tutti".

Tratto da: Biografie online

    Zia Fiorella

13 commenti:

  1. Buono davvero..Non c'è che dire

    RispondiElimina
  2. Per favore non inserite link nei commenti..tutti i commenti contenenti link esterni saranno immediatamente eliminati. Grazie

    RispondiElimina
  3. Una mia amica che vive a Varese è andata anche lei alla presentazione del nuovo panino.

    RispondiElimina
  4. @ginolino72 facci sapere qualcosa in più su questo panino, penso interessi a molti che non sono potuti andare. Ciaoooo

    RispondiElimina
  5. Guarda allora nel frattempo l'ho potuto provare di persona nel locale di Roma!!Devo dire che ne vale la pena

    RispondiElimina
  6. Mi incuriosisce sempre di più, ora anche mio marito vorrebbe provarlo...prima o poi.
    Ciao

    RispondiElimina
  7. Ciao Fiorella fai provare a tuo marito anche il concorso!!Magari poi voli a Londra con Borghese, sempre che tuo marito non sia geloso!! :) Eccoti il link che ti dicevo http://www.ilpaninogiustoperte.it/

    RispondiElimina
  8. scusa per link ma era il solo modo per segnalarti il concorso..buona giornata!!

    RispondiElimina
  9. No problem! anzi grazie, solo che se i link un giorno diventano non più funzionanti Google penalizza il blog nelle sue ricerche. Questo vale per tutti ovvio...Ha-Ha sono d'accordo però glielo spieghi tu a mio marito. Ciao

    RispondiElimina
  10. Grazie per avermi fatto conoscere il contest: vado subito ad inviare il mio panino!

    RispondiElimina
  11. Ho dedicato un post al Concorso "Il Panino Giusto per Te" di Alessandro Borghese.
    Scrivete cosa ne pensate, se vi iscriverete e perchè no un'anteprima della vostra ricetta.

    Ecco l'indirizzo:
    www.ricetteziafiorella.com/2013/03/concorso-il-panino-giusto-per-te-dello.html

    Fate clic su "Mi Piace" grazie...

    RispondiElimina
  12. Visto il nuovo concorso de "Il Panino giusto"? Si può vincere un viaggio a Londra con Alessandro Borghese! http://www.ilpaninogiustoperte.it/

    RispondiElimina
  13. Ciao bla78, nel commento prima parlo proprio di questo e del post che ci ho dedicato.

    RispondiElimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato.