venerdì 21 dicembre 2012

Auguri di Buon Natale e Felice 2013

Auguri di Buon Natale e…
…un Felice 2013

albero_natale

agli oltre 70.000 visitatori e a tutti quelli che verranno.

Un pensiero speciale a tutti gli animali che in questi giorni di festa sono soli e al freddo in un canile o gattile, o peggio randagi.

n.b. il blog si prende una pausa, ritornerò con tante novità dal 7 gennaio 2013

      Fiorella… e Max (Il mio meraviglioso Pastore Tedesco)

Crostata di Mele con Amaretti Morbidi di Mombaruzzo

Una variante alla classica crostata di mele è l’aggiunta di amaretti morbidi di Mombaruzzo (At).

crostata mele

Gli amaretti morbidi danno un tocco speciale che ben si accompagna alle mele.
La preparazione è semplice e veloce, la crostata di mele con amaretti morbidi vale la pena provarla e gli amaretti morbidi li trovate oltre che in pasticceria anche nei super.

Ingredienti per la pasta:

  • Farina 250 g.
  • Burro 125 g.
  • zucchero 80 g.
  • vanillina 1 bustina
  • buccia grattugiata di 1 limone
  • tuorlo d'uovo 1

Ingredienti per il ripieno:

  • mele 800 g.
  • burro 30 g.
  • zucchero 50 g.
  • amaretti morbidi 6
  • vino bianco 4 cucchiai
  • acqua 2 cucchiai

giovedì 20 dicembre 2012

Formaggio, ricetta per prepararlo in casa

Mi sono giunte diverse richieste su come fare il formaggio in casa, in effetti il post su come fare la toma d’Alba in casa è tra i più letti. Ho trovato questa ricetta ben fatta, anche se non l’ho provata...e ve la sottopongo volentieri.

Allora, come immaginerete per preparare il formaggio in casa  l'ingrediente fondamentale è il latte. Potete provare con qualunque latte riusciate a procurarvi (pecorino e caciotte varie si fanno anche con il latte di capra o di pecora) ma va benissimo anche il latte intero della centrale, la pastorizzazione non impedisce la cagliata del latte, semmai ritarderà la maturazione del formaggio, ma non ne altera il sapore e l'aroma.

caseificio2

Cominciamo con una cosetta facile facile.
Prendete 1/2 litro di panna liquida, aggiungete alcune gocce di limone o di aceto, ponete in ambiente tiepido e riparato, e aspettate.  La crema di latte si rapprenderà in circa 8 ore, versatela in un colino a maglie strette e lasciatela gocciolare al fresco.
Quel che resta nella rete è un ottimo mascarpone.

Così quando preparate il tiramisù potete farvi il mascarpone in casa.

Per fare del formaggio vero e proprio, è necessario qualcosa di più del limone o dell'aceto (o anche del lattice del fico o dei fiori di carciofo selvatici...) per fare coagulare il latte. Si usa il caglio, un estratto enzimatico di origine animale (pellette di vitello, stomaci di agnelli e capretti) che si può trovare in commercio sotto forma di pastiglie, in pasta, liofilizzato o liquido.

Salame del papa, dolce tipico delle Langhe

Il salame del papa dolce tipico delle Langhe e ancor di più localizzato nello specifico ad Alba capitale piemontese del gusto.

salame del papa

Salame del Papa? Quando una pietanza è buona si dice che è il boccone del prete. Quando si mangia benissimo, si mangia da Papa o da Dio, un nesso ci sarà?

Il salame del papa, è un dolce tradizionale che le massaie preparavano soprattutto d'inverno e che servivano agli ospiti del pomeriggio e della sera con un bicchierino di barolo chinato.

Molto simile anche al salame di cioccolato, ma con significative varianti e anche questo per coreografia può essere messo dentro la rete dei salami veri.

Ingredienti per il salame del papa (10 persone)

  • Burro 220 g.
  • Biscotti Novellini 200 g.
  • Cacao Zuccherato In Polvere 200 g.
  • Cacao Amaro In Polvere 100 g.
  • Nocciole Delle Langhe 300 g.
  • Cucchiai Liquore All'arancia 2 cucchiai
  • Tuorlo d'uovo 1

mercoledì 19 dicembre 2012

La cottura dell’oca, alcuni consigli

La cottura dell’oca ecco alcuni consigli per uno dei piumati meno cucinati, almeno fra le persone che conosco.

42

Essendo l’oca un’animale poco usato in cucina penso che alcuni consigli facciano comodo, vediamone alcuni…

Il consiglio per la cottura dell'oca

Quando preparate l'oca per la cottura, non dimenticate di togliere le due ghiandole poste sotto il codrione e una parte del grasso che si trova all'interno della carcassa, conservandolo per arricchire altre preparazioni.

Per sgrassare il volatile, potete farlo "sudare" in forno tiepido per circa un'ora  e poi passare alla cottura vera e propria. 

Babà al Rhum, ricetta originale

La ricetta dei babà al rhum, mi è stata inviata da una assidua lettrice napoletana che dopo aver letto tante ricette di dolci piemontesi ha deciso di inserire quella dei meravigliosi babà al rhum.

Babà

Pertanto quella che sottopongo è la vera e originale ricetta dei babà al rhum, almeno questo ha detto la lettrice napoletana…se non lo sa lei…

Ingredienti per i babà al rhum:

per i babà

  • uova intere 3
  • latte 4 cucchiai
  • lievito di birra 1 cucchiaio
  • burro 70 g.
  • zucchero 1 cucchiaio
  • farina 250 g. circa
  • sale 1 pizzico

per la bagna

  • acqua 1/2 litro
  • zucchero 6 cucchiai
  • rhum 2 bicchierino

martedì 18 dicembre 2012

Farciture per torte

Alcune semplici e veloci farciture che renderanno ancora più golose le vostre torte.

Cioccolata

FARCITURA AL CIOCCOLATO
=======================

INGREDIENTI:

  • cioccolata fondente 1 hg
  • uova 1
  • burro 80 g
  • zucchero poco

Sciogliere il burro a bagnomaria con la cioccolata e amalgamare bene. Lasciare raffreddare un po' ed aggiungere il rosso. Aggiungere poi l'albume montato a neve e, a piacere, un po' di zucchero.

FARCITURA ALLO ZABAIONE
=======================

INGREDIENTI:

  • uova 2 (rossi)
  • zucchero 2 cucchiai
  • marsala 1 bicchierino

Montare i rossi con lo zucchero ed il marsala. Scaldare un po'sul fuoco mescolando di continuo (si brucia molto facilmente).

Sogliola al Brandy e Funghi Porcini

Sogliola al Brandy un modo chic di preparare la sogliola, con un gusto avvolgente dovuto al Brandy e ai funghi.

159

La semplicità e la velocità di preparazione sono un’altro buon motivo per preparare la ricetta della sogliola al Brandy, che sorprenderà tutti per la raffinatezza del piatto.

Ingredienti per la sogliola al Brandy:

  • sogliola 1
  • farina q.b.
  • burro 50 g.
  • brandy 1/2 bicchierino
  • prezzemolo 1 ciuffettino
  • panna 1 bicchierino
  • funghi porcini tritati 1 cucchiaino

lunedì 17 dicembre 2012

La cottura del coniglio, alcuni consigli

Tutte noi sappiamo cuocere un coniglio e sicuramente in più modi ma qualche consiglio può sempre aiutarci.

Il consiglio per la cottura del coniglio

Se cuocete il coniglio in forno o nello spiedo, bardatelo abbondantemente con il lardo per evitare che la carne si asciughi eccessivamente.

148

Per questa modalità di cottura, indicata per l'animale da cinque o sei mesi, occorrono circa 20 minuti ogni 1/2 kg di coniglio. Il coniglio di otto fino a dodici mesi è invece consigliabile cucinarlo brasato, oppure in civet, o anche alla cacciatora.

Potete pure utilizzarlo per la preparazione di terrine. Per la cottura in padella del coniglio tagliato in pezzi è infine indicato un animale di dimensione media.

Le erbe aromatiche più adatte a insaporire il coniglio sono il timo e la maggiorana, mentre le spezie sono le cosiddette "quattro-spezie" (ovvero: pepe macinato fresco, noce moscata, chiodi di garofano in polvere e cannella in polvere).

Ti potrebbero anche interessare:

La cottura dell’anatra
La cottura del coniglio
La cottura del pollo
La cottura del tacchino
La cottura dell’oca

Tempi di cottura dei volatili

 

     Zia Fiorella

Bistecche di Manzo alla Grappa flambé

Bistecche di manzo alla grappa, semplici da preparare con pochissimi ingredienti.

Flambe

Oggi per preparare la ricetta delle bistecche di manzo alla grappa consiglio un taglio come il sottofiletto o lo scamone, una volta si usava quello che si trovava e come liquore anche quello fatto in casa.

Come grappa usate quella gialla, possibilmente invecchiata almeno 3 anni.


Ingredienti per le bistecche di manzo alla grappa (4 persone):

  • fette di manzo 4 da 150 g. cad.
  • burro 40 g.
  • olio di oliva 1 cucchiaio
  • grappa gialla 1 bicchierino
  • pepe in grani 1 cucchiaino (misto nero e bianco)
  • sale q.b.

domenica 16 dicembre 2012

Alessandro Borghese - Chef

Alessandro Vincenzo Borghese nasce a San Francisco (USA), il 19 novembre del 1976. Cuoco affermato, autore di libri di cucina, è ormai un volto noto del piccolo schermo, conduttore di diverse trasmissioni di carattere culinario, molto seguite in Italia.

Il giovane chef nasce in una famiglia decisamente diversa dalle altre. Alessandro è infatti il figlio dell'attrice Barbara Bouchet, indimenticata diva degli anni '70, e dell'imprenditore Luigi Borghese.

Alessandro Borghese

Secondo quanto dichiarato in diverse interviste che lo hanno riguardato, Alessandro Borghese s'innamora dei fornelli sin da ragazzo. La scelta di intraprendere la carriera di chef arriva quando ha diciassette anni, ossia prima ancora di chiudere la sua parentesi scolastica. Questa si svolge all'International School di Roma, dove consegue il diploma esattamente l'anno dopo.

Come primo passo decide di fare esperienza sul campo, partendo dal basso. Comincia infatti, nonostante le famiglia da cui proviene, dai gradini più bassi dell'ambito culinario. Subito dopo il diploma, maggiorenne, si imbarca su alcune navi da crociera, cominciando a lavorare come lavapiatti.

Per circa tre anni di viaggi per mare, sale di gradino, prestando servizio anche come cuoco. Sono questi gli anni forse più belli per lui, legati al periodo della prima gioventù e in cui non sono poche le avventure nelle quali si imbatte. Il giovane Alessandro gira praticamente tutto il mondo a bordo delle navi e nel 1994 si trova persino ad affrontare un naufragio sulle coste del Sud Africa, a bordo dell'Achille Lauro. Vive momenti di panico in quel momento e passa tre giorni a bordo di una zattera, praticamente nel mezzo dell'oceano, nell'attesa che arrivino i soccorsi.

Insalata di polpo all’aceto balsamico e purea di patate allo zafferano

Insalata di polpo all’aceto balsamico e purea di patate allo zafferano, sfizioso antipasto o anche un secondo piatto adatto a pranzi particolari.

Polpo

L’ insalata di polpo all’aceto balsamico e purea di patate allo zafferano richiede un poco di attenzione in più rispetto ad altre ricette, specialmente nella cottura e preparazione del polpo.

Ingredienti  per l’insalata di polpo all’aceto balsamico e purea di patate allo zafferano:

  • polpi 2 kg.
  • olio extravergine di oliva 3 dl.
  • scaglogni 3
  • sedano 200 g.
  • zafferano 2 bustine
  • prezzemolo 1 ciuffetto
  • limone 1
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • patate gialle 1,5 kg.
  • aglio 2 denti
  • olive nere 120 g.
  • aceto balsamico q.b.

sabato 15 dicembre 2012

Ricetta del Castagnaccio originale

Il castagnaccio un dolce tipico della cucina povera, questa ricetta è quella originale poi vi sono tantissime varianti con più o meno ingredienti.

castagnaccio

Il castagnaccio si prepara velocemente ed è adatto alla merenda  di tutti e si conserva più giorni… se ce la fate a resistere.

Ingredienti:

  • farina di castagne 250 g.
  • cucchiaiate di zucchero 2 cucchiai
  • pinoli 2 cucchiai
  • uvetta sultanina 2 cucchiai
  • olio d'oliva q.b.

Lingua di manzo in salsa verde

Lingua di manzo in salsa verde o bagnet verd, classicissimo antipasto della cucina Piemontese.

Lingua di manzo in salsa verde

Antipasto quella della lingua di manzo in salsa verde che trovate anche in moltissimi ristoranti e trattorie che presentano ricette tipiche del Piemonte.

Per preparare la salsa basta seguire il link evidenziato sopra.

Ingredienti per la lingua di manzo in salsa verde:

  • lingua di manzo 1
  • sedano 1
  • carota 1
  • cipolla 1
  • alloro 1 foglia
  • uovo sodo 1

Preparazione

Mettete a bollire in una casseruola la lingua con le verdure per 3 ore circa.

Quando la lingua sarà cotta toglietela dalla casseruola e tagliatela a fette di 2 cm. circa e conditela con la salsa verde e guarnitela spolverando il piatto con l’uovo sodo passato al setaccio.

n.b. ricetta presente nel menù di capodanno 2013 

     Zia Fiorella

Ciliegie Fritte

CILIEGIE FRITTE

Cercando un’altra ricetta mi è capitato un foglietto con scritta una delle ricette più strane, almeno per me, le ciliegie fritte e di cui non ricordavo di aver preso appunti.

La ricetta delle ciliegie fritte, mi incuriosisce parecchio e appena ci saranno i mitici “duroni” di Pecetto in prov. di Torino la proverò immediatamente.

Ingredienti per le ciliegie fritte:

  • farina 250 g.
  • latte 1 bicchiere
  • acqua 1 bicchiere
  • olio 2 cucchiai
  • rhum 1 cucchiaio
  • uova 2
  • ciliegie 300 g.
  • olio da frittura q.b.
  • zucchero. q.b.
  • sale 1 pizzico

venerdì 14 dicembre 2012

Merluzzo alla provenzale

Merluzzo alla Provenzale, un’altra ricetta che arriva da una lettrice francese e che pubblico molto volentieri.

111

La ricetta del Merluzzo alla Provenzale a prima vista, si adatta a tutti i tipi di pranzi inclusi quelli delle feste.

Ingredienti per il Merluzzo alla provenzale                (4 persone):

  • merluzzo 1 filetto da 120-140 g
  • pangrattato 1 cucchiaio
  • prezzemolo tritato 1 ciuffettino
  • aglio 1 dente
  • pomodoro 1 grande e maturo
  • olio q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Fiori di zucchina farciti di ricotta e acciughe

Fiori di zucchina farciti di ricotta e acciughe, antipasto facile e veloce da preparare.

Fiori_zucchine_farciti

Ingredienti per i fiori di zucchina farciti di ricotta e acciughe

  • fiori di zucchina 12
  • ricotta di mucca 340 g.
  • acciughe 12
  • pomodorini ciliegini 6
  • basilico 5 foglie

Preparazione

Private i fiori dei pistilli, quindi preparate un’impasto fatto di ricotta, basilico tritato, pomodorini tagliati a pezzettini e le acciughe diliscate e tritate, sale a gusto. Farcite i fiori di zucchina con il composto ottenuto.

Cuocete a vapore a 100° per 4 minuti circa e servire ben caldi.

p.s. ricetta inserita nel menù di capodanno 2013

Abbinamento: un Pinot Chardonnay o una Favorita

     Zia Fiorella

Bourguignonne, minestra al formaggio

La Bourguignonne (da non confondere con la fondue bourguignonne) è diventata particolarmente famosa perchè ideata dal famoso pittore Toulouse-Loutrec in onore della sua amica e ballerina di can-can, al famoso Moulen Rouge di Parigi, Jane Avril.

bourguignonne

La ricetta base era un piatto della Borgogna al quale il pittore fece aggiungere molto formaggio, che era la passione della sua amica.

Ma ora veniamo alla preparazione della Bourguignonne, una minestra semplicissima da preparare, bastano 10 minuti e un’ora e mezza di cottura.

Ingredienti per la bourguignonne (4 persone):

  • cipolle rosse 1kg. e 500 g.
  • panna liquida da cucina 1/4
  • pancetta 50 g.
  • burro 50 g.
  • formaggio Gruyère 300 g.
  • brodo 1,5 l.
  • prezzemolo tritato 1 ciuffetto
  • cognac 1 bicchierino
  • dado 1
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Prjaniki-Biscotti di Natale Russi

PRJANIKY BISCOTTI DI NATALE RUSSI
I prjaniki sono i biscotti “cicciotti” al miele e le spezie. Questi dolcini hanno un’origine molto antica e risalgono all'epoca medioevale e sono molto amati dai russi.
PrjanikiUna volta, quando ancora non si sapeva produrre lo zucchero si utilizzava il miele come dolcificante.
I più famosi erano i prjaniki della città di Tula a sud di Mosca. La forma di questi prjaniki e' rettangolare.
L'impasto per realizzarli è simile a quello che in molte città Italiane viene utilizzato per i "mostaccioli" o "mustazzoli siciliani" a seconda della regione e a quello del famoso pan speziato di Norimberga.
In realtà quasi nessuno in Russia li fa più in casa perchè la cottura è abbastanza delicata e lunga. Ormai i russi li acquistano già fatti, visto che si trovano in qualsiasi pasticceria, costano pochissimo e hanno un ottimo gusto.Solo nelle occasioni delle grande feste (tipo Natale) alcune mamme si mettono a preparare una casetta di prianik (prianicnyj domik), per far felice i bambini. I bambini possono aiutare le loro mamme in cucina, ritagliando le forme natalizie o la sagoma del noto "omino di panpepato" dell'omonima fiaba.
Ingredienti per i prjaniki:
  • farina 3 bicchieri
  • miele 3/4 di bicchiere
  • burro 100 g.
  • zucchero 1 bicchiere
  • uova 2
  • limone 1/2
  • bicarbonato 1 cucchiaino
  • cannella in polvere 2 cucchiaini
  • zenzero secco macinato 1 punta di coltello

giovedì 13 dicembre 2012

Tartare di fassone piemontese con olive e capperi

Tartare di fassone piemontese con olive e capperi, una ricetta assolutamente piemontese, la carne di fassone la si trova solo in alcuni allevamenti e in poche zone della nostra regione.

Scan_Pic0001

La carne di fassone piemontese (per le olive consiglio quelle taggiasche) si accompagna incredibilmente bene con le olive e capperi e ne esce una tartare dai profumi e sapori unici.

Ingredienti per la tartare di fassone piemontese con olive e capperi:

per la tartare

  • filetto di fassone 600 g.
  • olio extravergine di oliva 1 bicchierino
  • patè di olive 50 g.
  • succo di 1 limone
  • sale q.b.

per la gelatina di acciughe:

  • acqua 300 g.
  • acciughe dissalate 4
  • colla di pesce ammollata 15 g.

per l’olio ai capperi:

  • olio extravergine di oliva 100 g.
  • capperi 30 g.

Risotto al gorgonzola dolce con uvetta al moscato

Risotto al gorgonzola dolce con uvetta al  vino Moscato, una sola parola, sublime, il gorgonzola si sposa meravigliosamente con il Moscato d’Asti docg.

Risotto_gorgonzola_moscato

Oltre a essere un piatto meraviglioso il risotto al gorgonzola con uvetta al moscato è anche semplice da preparare e a un costo irrisorio.

Preparando questo piatto farete un figurone, chef da alta cucina…provare per credere.

Ingredienti per  risotto al gorgonzola con uvetta al moscato  (4 persone)

  • riso arborio o carnaroli 300 g.
  • gorgonzola dolce dop 120 g.
  • uva sultanina 50 g.
  • vino moscato d’Asti  1 bicchiere
  • burro 40 g.
  • cipolla gialla 1/2
  • parmigiano grattugiato 2 cucchiai
  • brodo di carne q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

La cottura dell’anatra, alcuni consigli

Vediamo brevemente alcuni consigli per la cottura dell’anatra.

L’anatra non si si cucina molto sovente quindi molte volte ci mancano quei piccoli segreti che ci aiutano molto in cucina.

23

Il consiglio per la cottura dell'anatra

Se l'anatra è molto giovane e quindi ha la carne tenera, potete cuocerla a piacere nello spiedo o nella rostiera in forno.

Ma in entrambi i casi non cuocetela troppo: la carne deve rimanere rosata.

Le anatre più grosse (oltre i 2 kg di peso) sono invece adatte alla cottura in cocotte, alla brasatura con ortaggi o con agrumi od olive.

Come all'oca, anche all'anatra è necessario prima della cottura togliere le ghiandole poste sotto il codrione, che altrimenti guasterebbero il sapore della preparazione.

Ti potrebbero anche interessare:

La cottura dell’oca
La cottura del coniglio
La cottura del pollo
La cottura del tacchino
La cottura dell’anatra

    Zia Fiorella

Poesia alla Bagna Cauda

Alla Bagna Cauda piatto tipico e simbolo del Piemonte, pochi sanno, che è stata dedicata anche una poesia.

image

La poesia alla Bagna Cauda è stata scritta da uno dei massimi poeti Piemontesi Arrigo Frusta.

Dedico questa poesia a tutti i Piemontesi ovunque essi risiedano e a tutti quelli che Piemontesi non sono ma si sentono tali….e amano le nostre ricette.

BAGNA CAUDA

Bagna Càuda e povron che paradis!
Che spatuss na polenta con j’oslèt!
Che dòi al cheur un vòlovàn ‘d pernis,
gnòch a la bava e tornedò ‘d filet!

E i vëddo passè an seugn subrich ëdris,
trance ‘d buij con doi ò trè bagnet,
sivè ‘d singhial, fondue, flan ‘d radis,
e saladin-e ‘d trifole e sarset.

E peuj ancora fricassà ‘d merluss,
trutole al bur, anguile, carpionà
e bërgonsòle e tome ‘d Coconà.

e torte al santilì. Ah! che spatuss!
Che anghicio! Che bel seugn ch’i l’eu mai fait!

………………………………………………………….

Antratant im argalo ‘d ris al lait.

(Arrigo Frusta)

Tratta dal sito “il Cinzanino “ Piemonte Web Magazine

Se vi è piaciuta fate click sul pulsante g+1 e condividetela su Facebook e Twitter.

     Zia Fiorella

Ricette Menù del Pranzo di Capodanno 2013

Ricette per il Menù o Pranzo di Capodanno 2013


Dopo il menù del Pranzo di Natale che sta avendo un successo inasperato, vi sottopongo una selezione di ricette adatte a questa festa un poco aristocratica e che ci invoglia a preparare dei piatti anche alquanto sofisticati.

Le ricette del menù di capodanno 2013 sono un tantino più complicate da eseguire e contengono degli ingredienti che non sempre abbiamo in casa per cui preparatevi per tempo.

Per il menù di capodanno 2023 ecco un serie di ricette sfiziose e raffinate che spero vi piacciano e con queste vi auguro un felicissimo 2013.

Ricette per il Menù o Pranzo di Capodanno 2013

antipasti

primi

secondo

dolce


Frutta:

  • avocado
  • papaja
  • frutto della passione
  • kiwi
  • frutta secca a volontà (noci, arachidi, nocciole, pistacchi etc..)

Auguri di un Felice 2013 a tutti

Zia Fiorella     champagne-toast

Torino dal 17 al 22 /12 alla scoperta del “Salva Cremasco dop”

A TORINO UNA SETTIMANA DEDICATA ALLA SCOPERTA DEL FORMAGGIO SALVA CREMASCO DOP

Salva Cremasco          SalvaCremasco

Dal 17 al 22 si potrà assaggiare nelle migliori gastronomie della città di Torino  un’intera settimana dedicata alla promozione di una DOP lombarda, il Salva Cremasco, poco conosciuta al di fuori del suo territorio di origine.

È questa l’iniziativa portata avanti dal CONSORZIO TUTELA SALVA CREMASCO che, per far conoscere questa eccellenza lombarda nel resto d’Italia, ha coinvolto le migliori gastronomie e negozi alimentari specializzati in vendita di formaggi della città di Torino.

Hanno aderito all’iniziativa con entusiasmo GERLA&BORGIATTINO, LA BAITA DEL FORMAGGIO, ROSADA, BARBERO, GALLO, STEFFANONE, che in orari di apertura al pubblico, esclusa la chiusura infrasettimanale, nella settimana dal 17 al 22 dicembre offriranno un assaggio del formaggio e forniranno dei materiali informativi ai clienti interessati.

Fesa di Tacchino al Vermouth

La ricetta del tacchino al Vermouth   mi risulta di origini Astigiane o giù di lì, comunque una delle ricette contadine.

tacchino fesa

Il tacchino al vermouth infatti ha pochi ingredienti e tutti di produzione propria, anche il tacchino, ed il vermouth in Piemonte costava pochissimo ed era di facile reperibilità viste le tante aziende piccole e grandi che lo producevano.

Ingredienti per il tacchino al vermouth (4 persone):

  • fesa di tacchino 500 g.
  • vermouth 1 bicchierino
  • brodo di carne 1/4 di litro
  • cipolla 1
  • aglio 1 dente
  • salvia 3-4 foglie
  • olio q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Mousse di cioccolato e nocciole Piemonte

Mousse di cioccolato e nocciole, inutile dire che che il Piemonte è leader in entrambi i prodotti il famosissimo cioccolato dei maestri cioccolatieri di Torino e le nocciole..la nocciola tonda gentile delle Langhe (igp) è la migliore in assoluto.

Mousse di cioccolato

Detto questo la mousse di cioccolato con nocciole è semplicissima da preparare ed in circa 30 minuti + 5 di cottura è pronta.

Ingredienti per la mousse di cioccolato con nocciole Piemonte (4 persone):

  • cioccolato fondente (min. 70%) 200 g.
  • burro 100 g.
  • zucchero 40 g.
  • uova 3
  • nocciole spellate 40 g.
  • sale 1 pizzico
  • zucchero a velo 1 cucchiaio

mercoledì 12 dicembre 2012

Ragù la vera ricetta Piemontese

Il ragù  o semplicemente “bagna” in piemontese è il classico condimento per agnolotti, pasta, gnocchi, polenta  etc..quella che vi sottopongo è la ricetta originale piemontese, poi le varianti sono centinaia.

ragù

Il ragù deve contenere prodotti freschi e di qualità
solo così sarà il tocco in più per i nostri primi.

Ingredienti per il ragù (4 persone):

  • carne di manzo e vitello 200 g.
  • pomodori maturi 3
  • salsa di pomodoro 1 cucchiaio
  • cipolla 1
  • sedano 1 gambo
  • carota 1/2
  • rosmarino 1 rametto
  • alloro 1 foglia
  • aglio un dente
  • burro 40 g.
  • olio 1/2 bicchiere
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Torta di acciughe

Torta di acciughe  un piatto unico di una squisitezza incredibile. Questa ricetta viene da un ristorante Alessandrino e gli appunti che avevo preso risalgono a oltre 20 anni fa. In Piemonte le acciughe sono molto usate in cucina.

Tota di acciughe

Preparare la torta di acciughe è un po’ lunghina, ma credetemi ne vale la pena.

Ingredienti per la torta di acciughe (4/6 persone)

  • pomodori maturi 300 g.
  • acciughe di spagna 40
  • olio extravergine di oliva 1/2 bicchiere
  • aceto 3 cucchiai
  • basilico alcune foglie
  • prezzemolo 1 ciuffetto
  • aglio 1 spicchio
  • origano 1/2 cucchiaino
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

martedì 11 dicembre 2012

Christmas Pudding - Dolce Natalizio Inglese

Il Christmas pudding ("pudding natalizio") o plum pudding o plum duff è un tipico dolce natalizio inglese dalla forma rotonda e a base di uova, mandorle, frutta candita, rum e spezie , preparato secondo la tradizione nel periodo dell'Avvento e portato in tavola il25 dicembre.

christmas-pudding

Viene solitamente servito flambé ed è comunemente decorato con un’agrifoglio.

Il Christmas Pudding rappresenta il principale dessert natalizio inglese e oltre che nel Regno Unito  è popolare anche in Irlanda.

Il Christmas pudding viene solitamente chiamato anche plum pudding, che letteralmente significherebbe "pudding di prugne", anche se le prugne non figurano tra i suoi ingredienti. Probabilmente ciò deriva dal fatto che nel XVII secolo venivano chiamati plum anche l'uva passa e altri tipi di frutta, si dice pudding per indicare il termine "pasticcio" .

Ingredienti per il Christmas Pudding (6-10 persone): 

  • burro 200 g.
  • uvetta secca 350 g.
  • uva sultanina 200 g.
  • uva passa 200 g.
  • candisti misti 50 g.
  • mandorle tritate 25 g.
  • farina 175 g.
  • spezie miste in polvere (chiodi di garofano, cannella, zenzero) 2 cucchiaini
  • noce moscata in polvere 1 cucchiaino
  • briciole di mollica di pane al latte 175 g.
  • zucchero di canna 700 g.
  • uova grosse 2
  • limone 1 (buccia e sugo)
  • melassa 1 cucchiaio
  • latte 4 cucchiai
  • brandy 2 cucchiai

Servono anche…

  • stampo da budino da 1 l.
  • carta oleata
  • agrifoglio di zucchero o marzapane per decorare
  • brandy 1 cucchiaio per il flambè

La cottura del tacchino, alcuni consigli

Vediamo velocemente alcuni consigli per la cottura del tacchino.

Il consiglio per la cottura del tacchino

La carne del tacchino è meno ricca di umori di quella degli altri volatili e necessita quindi di una temperatura del forno più dolce.

32

Prima della cottura, ungete tutta la superficie del tacchino con olio o burro e avvolgete il petto in fette di pancetta.

Ponete quindi il tacchino nella rostiera appoggiandolo su una coscia, giratelo a metà cottura posandolo sull'altra coscia e ricordate che il petto non deve mai venire a contatto con il recipiente.

Durante la cottura bagnate spesso il tacchino con il fondo di cottura e, se quest'ultimo non dovesse bastare, con una tazza di acqua calda.

Salame di cioccolato

Il salame di cioccolato è uno dei dolci che troviamo in tantissime pasticcerie del Piemonte, è un dolce classico che viene venduto per tante diverse diverse occasioni.

salame_cioccolato

La particolarità del salame di cioccolato è che piace a tutti, attenzione solo a non prepararlo troppo dolce. E’ facile da preparare ma di effetto, anche da regalare.

Ingredienti per il salame al cioccolato (4 persone)

  • burro 50 g.
  • zucchero 50 g.
  • cacao 50 g.
  • biscotti secchi 200 g. (oppure 30 savoiardi)
  • uovo 1
  • rhum i cucchiaio
  • mandorle 50 g.

Bolo de Natal–Dolce di Natale Brasiliano

Ricetta del Bolo de Natal

Il Bolo de Natal è il classico dolce natalizio brasiliano, la ricetta è appena arrivata e spero di averla tradotta bene.

Bolo de Natal

Oltre al Bolo de Natal in Brasile per le festività natalizie, come da noi si mangia anche moltissimo il panettone.

Ingredienti del Bolo de Natal (20 porzioni):

  • uova 6
  • burro salato 200 g.
  • zucchero 2 tazze da the
  • farina 6 tazze da the
  • latte 2 e mezza tazze da the
  • lievito in polvere 2 cucchiai
  • scorza di 1 limone
  • estratto di mandorla (o altro) 2 cucchiai
  • uva passa 100 g. (imbevuta nel rhum)
  • frutta candita 100 g.
  • frutta secca mista 100 g.
  • ciliegie alcune (optional)

lunedì 10 dicembre 2012

Torroncini di Natale

TORRONCINI DI NATALE

Torroncini di Natale, un’altra buonissima ricetta dolce per allietare le festività natalizie.

73

Anche nel caso dei Torroncini di Natale il colesterolo, grassi..etc..ci vanno a nozze ma almeno in questi giorni uno strappo si può fare, proviamo pertanto questa ricetta che piace a tutti specialmente ai bambini a cui dedico questa ricetta.

Ingredienti per i Torroncini di Natale (6 persone):

  • farina bianca 500 gr.
  • mandorle  250 gr.
  • zucchero 250 gr.
  • cioccolato amaro in polvere 100 gr.
  • scorza grattugiata di mezzo limone e mezzo arancio
  • miele dolce 1 cucchiaio

domenica 9 dicembre 2012

Ferran Adrià - Chef

Ferran Adrià Acosta nasce il 14 maggio del 1962 a L'Hospitalet de Llobregat, in Catalogna (Spagna). Inizia la propria carriera in cucina a soli diciotto anni, nel 1980, quando lavora all'"Hotel Playafels" di Castelldefels come lavapiatti: lì, nei momenti di pausa, il cuoco dell'albergo gli insegna a preparare alcuni piatti catalani.

Ferran-Adria_El-Bulli

L'anno dopo si trova a svolgere la mansione di cuoco anche durante il servizio militare, mentre nel 1984 entra a far parte di "El Bulli", del quale diventa lo chef diciotto mesi dopo.

Da quel momento, prende il via una delle più straordinarie storie di cucina mai viste, che portano Ferran Adrià ad essere considerato al giorno d'oggi uno degli chef migliori del mondo, e addirittura, secondo una lista pubblicata dal "Time", una delle cento persone più influenti in tutto il mondo.

Crocchè o Crocchette di patate ricetta originale del 1833

I crocchè di patate sono di origini nobili, se ne parlava tempo fa durante una cena, ora andando alla ricerca tra le mie tante scartofie digitali ma non solo ho trovato la ricetta originale del 1833 (almeno questo pare) del famoso cuoco francese Antonin Careme.

crocchè_di_patate

Vediamo pertanto come  preparavano nel 1833 i crocchè di patate….

Il famoso cuoco francese Antonin Careme nel 1833 detta la sua ricetta segreta a sua figlia prima di morire.

Cocchette di patate fate cuocere due piatti di patate con un po’ di brodo bianco,un po' di burro,di sale, di pepe, di noce moscata grattugiata e un pizzico di zucchero in
polvere per attenuare il sapore aspro della patata.

Le cuocete a fuoco lento con fuoco sopra e sotto, badando che si impregnino poco; quando sono cotte a puntino,le schiacciate nella pentola, le passate al setaccio di crine, e poi le mescolate con due tuorli d'uovo e un po' di panna molto densa.

sabato 8 dicembre 2012

Tartufi dolci al cocco fatti in casa

Da non confondere con il tartufo bianco..i tartufi dolci sono un’altra specialità della zona Albese delle Langhe.

tartufi dolci cocco_2

I tartufi dolci si trovano ormai ovunque più o meno buoni..più o meno artigianale o del tutto industriali che della ricetta originale non hanno nulla, vediamo pertanto come preparare i tartufi dolci in casa..al lavoro!

Ingredienti per i tartufi dolci al cocco (4 persone):

  • latte zuccherato concentrato 1 tazza
  • burro 1 noce
  • caffè 1 tazza
  • noce di cocco grattugiata q.b.
  • cioccolato fondente al 75% grattugiato 1 pezzetto

venerdì 7 dicembre 2012

La cottura del pollo, alcuni consigli

Vediamo in questo post alcuni consigli per la cottura del pollo.

Tutte noi abbiamo cotto più volte il pollo ed in modo diversi..qui alcuni consigli

188

Il consiglio per la cottura del pollo:

La cottura in forno è la più utilizzata per il pollo: per profumarne la carne, inserite nell'addome un rametto di timo o di dragoncello e una noce di burro.

Bagnate il pollo durante la cottura senza però mai aggiungere acqua.

Per controllare il grado di cottura del pollo, sollevatelo con la punta di una forchetta, se il succo che ne fuoriesce è rosa significa che non è ancora pronto.

giovedì 6 dicembre 2012

Coniglio alla Birra ricetta Spagnola di Karlos Arguiñano

Coniglio alla birra, un ricetta Spagnola del famoso chef  Karlos Arguiñano.

coniglio

Una ricetta quella del coniglio alla birra molto semplice da preparare ma veramente eccezionale, vale la pena provarla…e ditemi cosa ne pensate.

Ingredienti per il coniglio alla birra

  • coniglio 1 da 1,5 kg circa
  • erba cipollina 5
  • farina 1 cucchiaio
  • brandy 1 bicchierino
  • aglio 2 denti
  • timo q.b.
  • acqua 1 bicchiere
  • birra 1
  • sale q.b.
  • salsa di pomodoro 1 bicchiere
  • olio

mercoledì 5 dicembre 2012

Crema di fagiolini

Crema di fagiolini, una zuppa per tutte le occasioni, facile e veloce da preparare.

60

Se i fagiolini sono freschi meglio ma vanno bene anche quelli congelati, co qualche crostino di guarnizione invoglia a mangiarla anche i bambini, è comunque buonissima.

Ingredienti per la crema di fagiolini (4 persone)

  • Fagiolini 350 g
  • Patate 2
  • Cipolla 1
  • Aglio, spicchi 2
  • Burro 50 g
  • Uova, tuorlo 1
  • Panna 1/2 bicchiere
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

martedì 4 dicembre 2012

Salsa Tonnata ricetta classica

SALSA TONNATA

Salsa tonnata è una delle salse madri, una delle più usate e si può usare nella preparazione di tantissimi piatti.

Blog_Fio_5

La salsa tonnata accompagna diversi aperitivi, accompagna sia carne che pesce, la salsa è per tutte le stagioni, di ricette simili ce ne sono centinaia in giro ma questa per me è la migliore.

Ingredienti per la salsa tonnata

  • tonno 50 gr.
  • capperi 40/50 gr.(previamente sciacquati ed asciugati per eliminarne la salamoia...)
  • acciughe 2
  • rossi d'Uovo 2
  • il succo di mezzo Limone
  • prezzemolo i ciuffetto
  • pepe q.b.
  • sale q.b.
  • olio extravergine di oliva q.b.

Preparazione

Prendete tutti gli ingredienti eccetto il succo di limone e l'olio e li sbatti nel minipiner o frullatore, dai una tritata veloce dopo di che' versi il succo ed a filo l'olio come per far la Maionese, ti fermi quando hai raggiunto la consistenza desiderata.

In fatto di consistenza sto parlando di una salsa e non di una crema... quindi lasciatela morbida e non come certe cose che si trovano nei Supermarket dove se ci ficchi dentro un cucchiaino questo rimane in piedi.

E come si dice cotto e mangiato…..se questa ricetta ti è piaciuta fai click sul pulsante g+1 e condividila su Facebook e Twitter.

     Zia Fiorella

Gnocchi alla bava con Toma Piemontese e Tartufo bianco

Gnocchi alla bava una ricetta classica e veloce per preparare un primo eccezionale in poco tempo e facilmente.

gnocchi1

Il segreto per il successo della ricetta dei gnocchi alla bava oltre a preparare dei buoni gnocchi (vedi link) è il formaggio che deve essere una Toma Piemontese bella morbida, molto meglio della fontina.

Ingredienti per i gnocchi alla bava (4 persone)

Toma Piemontese 300 g
  • gnocchi (vedi ricetta)
  • Panna fresca 0, 5 l
  • burro 60 g.
  • sale q.b.
  • Tartufo bianco 1 (opzionale)
  • Tempi di cottura per volatili e selvaggina

    Breve lista dei tempi di cottura indicativi di alcuni tipi di carne di volatili e di selvaggina.

                                        Tempi di cottura e temperatura del forno

    volatile                         peso in kg                         arrostitura rapida  arrostitura lenta

    anatra                                2-3                                                   1h-1h30' a 180"

    cappone                              2,5-3                                45'-1h45' a 180"   2h30'-3h30' a 170"

    faraona                             0,75-1,5                                                  30'-1h a 220"

    oca                                      3,5-4,5                                                    1h45'-2h a 170"
                                                 4,5-5,5                                                    2h-2h30' a 170"

    pollastrino e                   0,5-0,7                                                     20'-30' a 220"
    piccione

    pollo                                        1-1,5                                   15'-30' a 170"      1h15'-2h a 170"
                                                    1,5-2,5                                  30'-1h a 170"       1h15'-2h a 170"

    tacchino                              3,5-5,5                              1h30-2h a 180"      3h30'-4h a 170"
                                                    5,5-7                                  2h-2h30' a 180"     4h-4h30' a 170"
                                                     7-9                                    2h30'-3h a 180"     4h30'-5h a 170"

    lunedì 3 dicembre 2012

    Dolci delle Festività Natalizie - Ricette Internazionali

    Questo post è dedicato ai dolci delle festività Natalizie, provenienti da tutto il mondo ed inviatemi dalle lettrici di questo blog.

    biscottini di Natale

    Invito pertanto tutte le lettrici e lettori di questo blog ad inviarmi le loro ricette di dolci tipici di Natale che pubblicherò volentieri.
    Sarà pertanto un post in continuo aggiornamento.

    Ricette delle Festività Natalizie

    Panettone – Italia

    Galette de Rois – Francia

    Stollen – Germania

    Ròcscon de Reyes – Spagna

    Bolo de Natal – Brasile

    Christmas Pudding – Inghilterra

    Prjaniki biscotti – Russia

     

    Buone Festività e buon appetito a tutti.

     

        Zia Fiorella

    Roscon de Reyes dolce di Natale Spagnolo

    Il “Roscòn de Reyes” è il dolce tipico delle feste natalizie Spagnole, a inviarmi la ricetta è stata una lettrice del blog di Sivilla.

    roscon de reyes

    Conosco abbastanza bene il “Roscòn de Reyes” anche se personalmente non l’ho mai preparato, questa potrebbe essere la volta buona.

    Riporto la ricetta del Roscòn de Reyes pari pari solamente tradotta.

    Ingredienti per il Roscòn de Reyes:

    • farina 500 gr.
    • burro 100 gr.
    • zucchero100 gr.
    • uova 2
    • buccia di arancia grattugiata
    • rhum 1 cucchiaio
    • fiori d’arancio 1 cucchiaio
    • latte 2 dl.
    • lievito di birra 20 gr.
    • sale 1 pizzico
    • frutta candita
    • zucchero e mandorle

    Galette de Rois dolce Natalizio Francese

    “Galette de Rois” il dolce tipico di Natale Francese, la ricetta mi è stata inviata da Carol che ringrazio per la collaborazione.

    galette_de_rois

    Questo dolce natalizio Francese ovvero “Galette de Rois” ovvero torta dei re ha anche una sua tradizione particolare ovvero all’interno della Galette de Rois viene messa una statuina del presepe e chi la trova nella sua fetta diventa il Re della serata.

    Sulla Galette de Rois viene messa una corona di cartone alimentare e sarà usata per incoronare il Re.

    La Galette de Rois principalmente si mangia all’epifania.

    Ingredienti per la Galette de Rois o Torta del re

    • Zucchero 120 gr
    • Burro 120 gr
    • Uova: 3
    • Farina  1 cucchiaio
    • Rhum 1 bicchierino
    • Mandorle tritate 125 gr
    • pasta sfoglia 500 gr.

    Rabaton–Ricetta della cucina povera Piemontese

    I Rabaton, un’altro piatto ricco della cucina povera Piemontese una gustosa e poco nota ricetta della cucina piemontese, i Rabaton sono degli gnocchi di verdure di campo e ricotta riccamente profumati e la loro origine si trova nell’Alessandrino.

    rabaton

    Ovviamente come si si vedrà gli ingredienti dei Rabaton sono quelli che ognuno produceva per se soprattutto nelle cascine pertanto le ricette sono tante e variano abbastanza.

    Questa ricetta dei Rabaton è quella che personalmente ritengo più vicina alla tradizione.

    Ingredienti per i Rabaton (4 persone)

    • Bietole 400 g
    • Cimette di ortica 300 g
    • Uova 4
    • Maggiorana 2 rametti
    • Parmigiano grattugiato 200 g
    • Ricotta 350 g
    • Burro 100 g
    • Prezzemolo 1 mazzetto
    • Farina 30 g
    • Latte 2 dl
    • Mollica di pane 100 g
    • Pangrattato 20 g
    • Sale q.b.
    • Pepe  q.b.

    domenica 2 dicembre 2012

    Stollen tipico dolce Natalizio Tedesco

    La ricetta dello “stollen” il tipico dolce Natalizio Tedesco mi è appena stata postata da una lettrice di Berlino.

    Stollen1

    Lo “stollen” come prodotto lo conosceva già in quanto a mio marito piace molto e ogni anno se ne fa arrivare un paio dalla Germania, ma ora con questa ricetta proverò sicuramente a prepararlo prima che arrivi Natale.

    Lo “Stollen” è comunque un parente seppur alla lontana del nostro Panettone.

    Ingredienti per lo “Stollen”:

    farina 750 gr.
    Sale q.b.
    lievito 50 gr
    latte 1/8 di litro circa
    burro  200-250 gr. (da solo o mischiato con lo strutto)
    burro (da spalmare sulla teglia) 50-80 gr.
    zucchero 150 gr.
    gialli d’uovo 1-2
    limone candito e arancia candita 100 gr.
    mandorle amare 4
    50 g di mandorle dolci 50 gr.
    Buccia di limone
    Cannella q.b.
    uva sultanina 100 gr.
    chicchi d’uva 50 gr.
    rum 3 cucchiai
    Zucchero a velo dal sapore di vaniglia q.b.

    Karlos Arguiñano–Chef Spagnolo

    Karlos Arguiñano Urkiola (Beasain, 6 settembre 1948) è un cuoco spagnolo, ma anche presentatore televisivo e produttore.

    karlos_arguiñano

    Cuoco, presentatore televisivo, docente di gastronomia, e anche attore in diversi film.
    Senza dubbio pochi chef hanno un curriculum così vario come quello di Karlos Arguiñano. Un professionista ai fornelli che con la sua particolare simpatia e buon umore, ha saputo conquistare miglia e miglia di fans della cucina, avidi di carpire tutti i segreti dei suoi piatti e ricette

    Nato a Beasain nella provincia di Guipúzcoa, sin da giovane fissò la sua residenza a Zarautz.

    Frequentò l'equivalente della scuola elementare presso i benedettini di Lazkao e successivamente si diplomò presso un istituto tecnico industriale e lavorò presso una fabbrica di treni del CAF della Renfe come carrozziere. All'età di 17 anni si iscrisse a un corso della scuola alberghiera Escuela de Hostelería del Hotel Euromar, dove apprese per tre anni le fondamenta del mestiere sotto la guida del maestro Luis Irizar.

    sabato 1 dicembre 2012

    Crostata San Giuliano delle Valli Occitane Piemontesi

     

    Crostata San Giuliano è una tipica crostata delle Valli Occitane Piemontesi e si tramanda nei secoli.

    Crostata

    La ricetta della crostata San Giuliano è abbastanza semplice da preparare e ci vogliono circa 45 minuti di tempo.

    Ingredienti per la Crostata San Giuliano:

    • Burro 1 noce
    • Marmellata a scelta 2 etti (se fatta in casa meglio)
    • Farina 3 etti
    • Uova 2
    • Zucchero 2 cucchiai
    • Lievito 1 bustina
    • Olio di oliva 1 cucchiaio