mercoledì 14 maggio 2014

Nutella Ferrero, compie 50 anni

nutella
il mito compie 50 anni

image

La Nutella compie mezzo secolo di vita e gli anni li porta proprio bene e per festeggiare questa meravigliosa crema sono previsti eventi in tutto il mondo. In Italia i principali sono ad Alba e a Napoli.

Le Poste Italiane emetteranno anche un francobollo celebrativo.

La data ufficiale di nascita della nutella è il 20 aprile 1964, quando dallo stabilimento Ferrero di Alba esce il primo barattolo di Nutella.

Ho voluto inserire la Nutella,  Ferrero , tra i prodotti tipici piemontesi anche se non lo è ufficialmente perchè penso che sia uno dei prodotti che più sono conosciuti e rappresentino un territorio. Dici Nutella e immediatamente pensi a Ferrero >Alba > Cuneo >Piemonte per cui ci sta in pieno tra questi prodotti.

Sulla Nutella è difficile scrivere qualcosa di nuovo, sono stati scritti libri, fatti film, tavole rotonde, party etc…allora mi limito a riassumere la storia di questo meraviglioso e unico prodotto che è sicuramente tra i tre marchi che più sono conosciuti al mondo in compagnia di Coca Cola e Mc. Donalds. Con la Settimana enigmistica è anche uno dei prodotti più copiati.

Nutella è il nome commerciale Italiano di una crema gianduia; infatti essa è a base di oli vegetali, zucchero, nocciole e cacao. Fu creata nel 1964 dall'industria dolciaria italiana Ferrero, sulla base di una precedente crema denominata Pasta Giandujot e poi SuperCrema. Il nome deriva dal sostantivo nut, che significa "nocciola" in inglese, e il suffisso ella per ottenere un nome orecchiabile.

La Nutella vera e propria, come la conosciamo tutti noi oggi, nasce ufficialmente nel 1964, ma le sue origini risalgono al periodo postbellico, siamo esattamente nel 1945, nel retrobottega della pasticceria Ferrero, ad Alba in Piemonte.

In quel periodo giravano pochi soldi e soprattutto la gente non poteva permettersi di spendere per comprare i dolci. Già da tempo Mastro Pietro Ferrero stava tentando di creare un nuovo prodotto, a base di cioccolato, che fosse però poco costoso ma comunque buono. Fu in una sera come tante che Mastro Ferrero ebbe l’idea illuminata di amalgamare l’impasto già noto del cioccolato gianduia (vedi storia del gianduiotto) con il burro di cocco, ciò che ne venne fuori fu una specie di marmellata semisolida.

Francobolo celebrativo 50 anni nutella

Una volta raffreddato in uno stampo rettangolare, l’impasto si trasformò in una sorta di grosso panetto solido da tagliare a fette. Era nata la Nutella! Il suo primo nome tuttavia fu “Giandujot”, ispirato ad un classico della pasticceria piemontese. Il nuovo prodotto riscosse immediatamente un successo inaspettato e Pietro Ferrero ebbe un’altra geniale intuizione: distribuire il suo prodotto non solo in panetti da tagliare, ma anche in porzioni più ridotte da vendere singolarmente, nacque il cremino.

Alcuni sostengono che nella torrida estate del 1949 i panetti di “Giandujot” si scioglievano come neve al sole così i negozianti decisero di mettere la crema in barattoli e di rivenderla come crema da spalmare. Altri invece sostengono che il cioccolato si sciolse nei magazzini di Alba e il prodotto fu immediatamente travasato in dei barattoli. il nuovo prodotto veniva venduto in bicchieri e barattoli di vetro con il nome di Supercrema, si trattava di uno dei prodotti a base di cioccolato più economici reperibili sul mercato.

La svolta definitiva arriva però nel 1964 con il figlio di Pietro Ferrero, Michele il quale decide di perfezionare la formula rendendola ancora più morbida e attribuendole un nuovo nome: Nutella. La scelta di questo nome non fu casuale ma Nutella deriva da “danut” , che in inglese significa nocciola, accompagnato dal vezzeggiativo ...”ella” proprio a suggerirne l’uso quasi ludico. Anche la grafica si dimostra vincente: una grande “N” in nera e tutto il resto della scritta in rosso. Da quel momento in poi il successo della Nutella non ha mai conosciuto momenti di difficoltà. Da più di quarant’anni piace ai bambini ma anche agli adulti di tutte le età! Sui di Lei sono stati scritti libri e Le sono state dedicate scene di film importanti. Si tratta di un vero e proprio mito dal fascino, dal gusto, ma soprattutto dal successo intramontabile.

La ricetta della Nutella varia da paese a paese; di seguito riporto la ricetta italiana:

Ingredienti:

Zucchero
Oli vegetali
Nocciole (al 13%)
Cacao magro
Latte scremato in polvere (5%)
Siero di latte in polvere
Lecitina di soia (emulsionante)
Aromi

Valori nutrizionali per 100 g

Energia 530 kcal   2220 kJ
Proteine    6,8 g
Carboidrati    56 g
Grassi    31 g
Acqua    0 g
Riboflavina (Vit. B2)    0,25 mg
Vitamina B12    0,26 μg
Vitamina E    6,6 mg
Fosforo    172 mg
Magnesio    70 mg

RICETTA:  la migliore in assoluto

Spalmata, temperatura ambiente, su una fetta di pane casereccio, appena sfornato e cotto in forno a legna

Articolo tratto dal blog “Il Cinzanino” Piemonte Web Magazine.

     Zia Fiorella

1 commento:

  1. Buonissima, volevo sottoporti un sito interessante di candele, potrebbe servirti per creare atmosfere quando prepari degli eventi, fanno risaltare anche i piatti.

    Il sito è questo: testo Candele & Candele

    Un abbraccio da Caterina

    RispondiElimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato.