mercoledì 22 febbraio 2012

Peperonata ricetta alla Piemontese

Peperonata, ecco una ricetta Piemontese che ormai famosa a tutti, ovviamente come tutte le ricette famose ha diversi ingredienti che cambiano a seconda delle zone in cui viene preparata.

La ricetta delle peperonata di questo post è quella che ritengo più originale, semplice e veloce da preparare ma buonissima.

image

Ingredienti per la peperonata Piemontese (4 persone)

  • peperoni rossi e gialli 1 kg.
  • cipolle rosse 2
  • pomodori maturi 4
  • acciughe 4 filetti
  • aglio 2 denti
  • olio q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Preparazione:

preparate i peperoni, lavandoli, pulendoli togliendo i semi e le cartilagini bianche interne e tagliateli a pezzi grandi.

In una padella, piuttosto grande e con bordi alti, fate scaldare l’olio e aggiungetevi l’aglio, la cipolla tagliata a julienne e le acciughe, quindi unite i peperoni, ed i pomodori tagliati a pezzettoni.

Mescolate tutti gli ingredienti e fate cuocere prima a fuoco vivace e poi a fuoco più lento, fino a che le verdure non siano ben amalgamate e cotte, prima di finire la cottura aggiustate di sale e pepe.

Se vi piace un po’ più piccante potete aggiungere un peperoncino rosso piccante (spagnolin) o ancora del basilico tritato e/o olive nere.

La peperonata può essere servita sia calda che fredda.

 

     Zia Fiorella

martedì 21 febbraio 2012

Zucchine ripiene, ricetta alla Piemontese

Zucchine ripiene alla Piemontese
Zucchine ripiene, una ricetta che si trova nei ricettari di quasi tutte le regioni ed in tantissime varianti.
Come sempre la ricetta delle zucchine ripiene che vi presento è una di quelle che è cucinata in Piemonte e specialmente nella zona delle Langhe e del Roero.
Ingredienti per le zucchine ripiene (4 persone)
  • zucchine fresche chiare 1 kg.
  • latte 250 cl.
  • bicarbonato 1 pizzico
  • farina 1 cucchiaio
  • tuorlo d’uovo 1
  • groviera q.b.
  • fiocchi di patate 2 cucchiaini
  • parmigiano grattugiato q.b.
  • burro 1 noce
  • maggiorana q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

mercoledì 15 febbraio 2012

Cosciotto di agnello al rosmarino

Cosciotto di agnello al rosmarino è una ricetta che troviamo in tantissimi ricettari e di diverse regioni differenti per cui la tipicità di questa ricetta è tutta da verificare.
La ricetta del cosciotto di agnello al rosmarino che presento è una delle più semplici da preparare e con pochi ingredienti, ma con una marinata che conferisce un gusto e profumo eccezionali.
image
Ricetta per il cosciotto di agnello al rosmarino (4 persone)
  • cosciotto di agnello 1
  • rosmarino a piacimento
  • sale grosso q.b.
Per la marinata
  • vino bianco 1 bicchiere
  • olio 3 cucchiai
  • aceto 1 cucchiaio
  • aglio 3 fische
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

martedì 14 febbraio 2012

Brioche, ricetta per farle in casa

Brioche o croissant quante ne avremo mangiate da quando eravamo piccole ad oggi, cappuccino e brioche al bar è la più classica delle colazioni e famosa in tutto il mondo
Ma ora vediamo la ricetta per preparare le brioches in casa, buonissime sia a colazione che per una merenda e vanno bene sia per grandi che piccini.
Abbastanza semplice da preparare la brioches fatta in casa è tutt’altra cosa e allora iniziamo……
Brioche
Ingredienti per le Brioche (6/8 persone)
  • farina 250 g.
  • burro 200 g.
  • zucchero 50 g.
  • lievito di birra 15 g.
  • latte q..b.
  • uovo 4
  • zucchero a velo
  • sale q.b.

sabato 11 febbraio 2012

Bourguignonne di cioccolato

La Bourguignonne di cioccolato è un dolce classico di una regione come il Piemonte che è la capitale indiscussa del cioccolato in Italia.
La storia del cioccolato in Piemonte si perde nel tempo e la bourguignonne di cioccolato è una delle meraviglie di questo alimento tanto amato da sempre e dal quale si traggono decine di ricette e prodotti vari.
Per la ricetta della Bourguignonne di cioccolato procuratevi un fornelletto a spirito (va benissimo quello per la bagna caoda).
La Bourguignonne di cioccolato è un dolce da assaporare in compagnia e ricorda molto il rito della Fondue Bourguignonne.
image
Ingredienti pe la Bourguignonne di cioccolato (6 persone)
  • cioccolato fondente 100 g.
  • zucchero 100 g.
  • cognac 1 bicchierino
  • panna liquida 1/5

Fitto misto di verdure alla Piemontese

Fritto misto di verdure è la variante povera del classico fritto misto alla Piemontese, in quanto in questa ricetta vi sono solo le verdure, infatti una volta lo si cucinava con le verdure che erano avanzate dai pasti precedenti.
Il fritto misto di verdure lo si può ben considerare un piatto ricco della cucina povera piemontese in quanto ricco di sapori e profumi come pochi altri.
Ingredienti per il fritto misto di verdure alla Piemontese (4 persone)
  • zucchina lessata 1
  • carciofi 2
  • pomodori maturi 2
  • melanzana 1
  • fiore di zucca 4
  • purè
  • olio per frittura q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
Ingredienti per la pastella
  • uova 2
  • latte intero 1 bicchiere
  • farina bianca

giovedì 2 febbraio 2012

Agliata, salsa per bollito misto piemontese

Agliata, un’altra delle sette salse che accompagnano il bollito misto misto piemontese.

L’agliata verde del Monferrato si perde nei tempi ed è anche buonissima con il pesce bollito oppure spalmate su di una fetta di pane casereccio cotto con forno a legna e ancora caldo.

Ingredienti per l’agliata

  • prezzemolo 1 ciuffo
  • basilico 5-6 foglie
  • peperoncino rosso q.b.
  • aglio 3-4 spicchi
  • olio extravergine di oliva 2 cucchiai
  • limone 1/2 il succo
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

mercoledì 1 febbraio 2012

Il paiolo per la polenta

Sono tante le ricette che hanno come base la polenta, la ricetta più facile ed economica da preparare ma anche per una ricetta come questa che come ingredienti ha solo acqua, farina di mais e sale ma per avere una buonissima polenta un segreto c’è usare esclusivamente un paiolo di rame rigorosamente stagnato all’interno e un bastone di legno di circa un metro di lunghezza per girarla.

paiolo

Il paiolo per polenta classico aveva il manico ricurvo per poterlo appendere alla catena del caminetto che non mancava mai nelle cascine e case di campagna.

Con questo paiolo e con questo tipo di cottura prima che la polenta fosse cotta ci voleva almeno due ore.

 

     Zia Fiorella