domenica 13 marzo 2016

Torta di castagne del Piemonte, dolce di Pasqua

TORTA DI CASTAGNE
Dolce di Pasqua Piemontese

La Torta di Castagne è una ricetta storica, con almeno cento anni di vita, ed è originaria della zona di Canelli ovvero nella zona meridionale della provincia di Asti.


Torta di Castagne Piemontese
Le castagne tra il XV e il XVIII secolo erano molto importanti per l'economia contadina e dopo averle conservate e seccate, per molte famiglie costituivano il vero "pane dei poveri".
Le ultime si consumavano a Pasqua preparando questa ricca torta che confermava l'uscita dalla quaresima.

La torta di castagne è un dolce tipicamente pasquale ed in effetti nonostante possa essere una torta che si può preparare tutto l’anno viene cucinata quasi solamente nel periodo delle feste pasquali.

Per assaporare bene tutto il gusto di questa meravigliosa torta non deve essere consumata prima di 24 ore dalla cottura.

Questa ricetta è quella tradizionale, ovvero, senza la copertura di cioccolato che però la rende molto più "Galuposa" ed è quella, attualmente, più preparata, quindi agli ingredienti aggiungete anche il cioccolato fondente da far fondere e versare sulla torta, come copertura, prima di servirla.

Tipologia:dolce
Porzioni: 6/8
Tempo di preparazione: 5 h + 24 ore di riposo
Gusto: saporito
Difficoltà: medio-alta
Abbinamento: Moscato d'Asti docg

Ingredienti
  • castagne bianche secche 500 g.
  • zucchero 300 g.
  • burro 80 g.
  • cioccolato in polvere 200 g.
  • cacao amaro in polvere 1 cucchiaio
  • amaretti morbidi 100 g.
  • amaretti secchi 200 g.
  • uova 5
  • vanillina 1 bustina
  • rhum 2,5 dl.
  • maraschino 1 dl.
  • alchermes 1 dl.
  • sale q.b.
Preparazione

1) Mettete a cuocere le castagne in una casseruola, con abbondante acqua e un pizzico sostanzioso di sale, per almeno 3 ore e quando saranno cotte passatele in un passino fine e mettetele in in una terrina piuttosto grande.

2) Nella terrina unite alle castagne lo zucchero, il cioccolato in polvere ed il cacao amaro, gli amaretti morbidi e quelli secchi che avrete passato nel mixer fino a ridurli finemente, il burro fatto sciogliere a fuoco lentissimo, le uova, l’alchermes, il maraschino, il rhum ed un pizzico di sale.
Mescolate bene bene fino ad aver amalgamato tutti gli ingredienti ottenendo un composto liscio e cremoso.

3) A questo punto mettete il composto ottenuto in una teglia imburrata e spolverata di farina bianca (l’impasto dovrà essere alto 4-5 cm. circa), mettetela nel forno preriscaldato e mantenuto a temperatura non troppo alta (mai oltre i 150°), cuocete per un’ora circa, la torta sarà cotta alla perfezione quando infilando nella stessa la lama di un coltello questa uscirà perfettamente pulita.

4) A cottura ultimata toglietela dal forno e capovolgetela in un piatto da portata, facendo attenzione a non romperla, quindi rimettetela nella teglia di cottura al contrario e copritela con un foglio di alluminio e lasciatela raffreddare.

Rimettetela in un piatto da portata e tagliatela a fette, se volte superarvi quando la torta sarà fredda potete cospargerla con del cioccolato fondente fuso.

     Zia Fiorella

1 commento:

  1. Buonissima, ottima ricetta è venuta benissimo. grazie ciao

    RispondiElimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato.