martedì 13 dicembre 2011

Risotto con le rane alla Vercellese

Il risotto con le rane è una tipica ricetta del Vercellese, decenni fa le risaie erano piene di rane, ora è più facile trovarle d’allevamento, ed era considerato una dei piatti poveri della tradizione culinaria piemontese.

Cucinare il risotto con le rane alla vercellese è abbastanza semplice e veloce, più complicato è trovare delle rane fresche, vanno bene anche quelle congelate.

Image

Ingredienti per il risotto con le rane alla vercellese (4 persone)

  • riso “carnaroli” 300 g.
  • rane 1 kg.
  • burro 40 g.
  • cipolle 2
  • parmigiano grattugiato q.b.
  • sedano 1/2 gamba (facoltativo)
  • aglio 1 fisca (facoltativo)
  • Sale q.b.

Preparazione

Prendere 1 Kg. di rane già spellate e pulite, sciacquarle bene in acqua corrente. Spolpare le rane facendo attenzione a togliere tutte le ossa.
Mettere queste in una casseruola con acqua, 1 cipolla, sedano e aglio.

Preparare così un brodo ristretto, leggermente salato.
La carne delle rane, delicatissima, verrà passata nel burro spumeggiante, dove sarà stata precedentemente imbiondita una cipolla.

Aggiungere poi alla carne delle rane il riso, farlo tostare e mescolare bene.
Portare il riso a cottura aggiungendovi il brodo leggero delle ossa, prima colato in un passino fine.

A cottura ultimata, spegnere la fiamma e unire un po’ di parmigiano grattugiato, quindi mantecare per qualche minuto.

 

     Zia Fiorella

Nessun commento:

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato.