martedì 11 ottobre 2011

Agnolotti “del plin” ripieni di fonduta, ricetta tipica piemontese

Agnolotti “del plin” ripieni di fonduta, ricetta made in Langa dove i sapori non hanno mai fine e l’unicità del territorio le rende uniche.

La ricetta degli agnolotti del “plin” con fonduta si differenzia dai tradizionali solo per il ripieno, la fonduta al posto della carne. Ripieni di fonduta si possono fare anche gli agnolotti  piemontesi tradizionali (i goeb).

Gli agnolotti del “plin” ripieni di fonduta, vanno serviti solo con un condimento di burro fuso e salvia, al massimo e qui tocchiamo l’apoteosi una grattatina di tartufo bianco d’Alba.

Questa ricetta è stata inserita nel menù Piemontese del Natale 2011.

image

Ingredienti per gli agnolotti del “plin” ripieni di fonduta (4-6 persone)

  • farina bianca 300 g.
  • tuorli d’uovo 5
  • spinaci lessati e tritati 1 pugno

Per la fonduta

  • fontina valdostana (no fontal o simili)150 g.
  • tuorli d’uovo 2
  • latte q.b.
  • burro 50 g.

Preparazione

La fonduta

Mettete a bagno la fontina nel latte e lasciatela per almeno un’ora, togliete il latte aggiungete i due tuorli d’uovo ed il burro. mette il tutto in un pentolino sul fuoco a bagnomaria e mescolate fino a che non sarà diventata una crema densa e filante.
Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare.

Preparate gli agnolotti del “plin” seguendo la ricetta dove come ripieno troviamo quello di carne, lo sostituiamo con la fonduta che sarà diventata fredda e soda.

Fate cuocere per pochi minuti in abbondante acqua salata, scolateli  conditeli solo con burro fuso e salvia e magari…una grattata di pregiato tartufo bianco d’Alba.

 

Immagine tratta dal sito: locuste.org

 

    Zia Fiorella

Nessun commento:

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato.