mercoledì 27 luglio 2011

Bruss, formaggio piemontese - prepariamolo in casa

Il “Bruss” è un tipico e unico formaggio del Piemonte, ha un gusto forte ed è buono spalmato su una fetta di pane casereccio possibilmente cotto in un forno a legna.

Le origini del Bruss sono antichissime ed ancora una volta è localizzata nelle Langhe.

Dopo la Toma d’Alba ora vediamo come fare il Bruss in casa.

image

Ingredienti per il Bruss

  • tome 4
  • acqua 3 bicchieri
  • grappa q.b.

Preparazione

Prendete le tome di latte misto (pecora e capra) e grattugiatele in una terrina. Aggiungete i tre bicchieri d’acqua e la grappa, quindi mescolate bene con un cucchiaio di legno.

Dopo aver mescolato bene coprite la terrina con un pezzo di tela, ricordandovi di legarla perchè non voli via.

Prendete la terrina e appendetela sul balcone, al sole ma lontano dalle intemperie.

Il Bruss va seguito giornalmente , ogni sera va portato in casa (il freddo danneggerebbe la fermentazione) e si rimescola con il cucchiaio di legno, se si indurisce troppo aggiungete un po’ d’acqua.

image

Questa operazione dura tre mesi circa. Il gusto dovrà essere un po’ forte, chi lo volesse meno forte può sostituire la grappa con del vino bianco secco..

Si deve iniziare a luglio perchè sia pronto a settembre. Conservatelo nella stessa terrina (sempre coperta e in casa).

Si mangia spalmato su delle fette di pane casereccio, meglio se caldo.

C’è anche un detto Piemontese che dice: "Mac l'amor a l'è pì fòrt che 'l bruss", soltanto l'amore è più forte del Bruss.

 

     Zia Fiorella

Nessun commento:

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato.