mercoledì 8 giugno 2011

Antico Dolce della Cattedrale di Novara

ANTICO DOLCE DELLA CATTEDRALE di Novara

L'Antico Dolce della Cattedrale ha una forma rotonda,una consistenza soffice ed una superficie dalla colorazione dorata.

La documentazione attestante l'esistenza di tale torta risale al secolo XII. Nel corso del tempo,però,alcuni ingredienti sono variati. L'antica ricetta è stata scoperta analizzando i libri dei cerimonieri della Cattedrale di Novara, di fine secolo XV, che illustrano i riti della Cattedrale di Novara.Da essi si evince che, in alcune feste stabilite veniva distribuito un pane a quanti partecipavano alla liturgia.

imageIn passato per renderlo più gustoso era mescolato con delle spezie.In particolare,da un manoscritto dell'Archivio Capitolare del secolo XVIII,si evince che esso era preparato con farina di frumento,zafferano, miele e frutta passa secondo le stagioni.

Ingredienti per l’Antico Dolce della Cattedrale

  • farina bianca 00 500g.
  • zucchero 200g.
  • burro 180 g.
  • uova 5
  • lievito vanigliato 1 bustina
  • buccia di 1 limone
  • grappa di nebbiolo 2 bicchieri
  • latte 1 bicchiere
  • frutta (albicocche) 5
  • frutta prugne 5

L'Antico Dolce della Cattedrale ha una forma rotonda,una consistenza soffice ed una superficie dalla colorazione dorata. Gli ingredienti sono:farina bianca 00, zucchero, burro, uova, lievito vanigliato,buccia di limone, grappa di Nebiolo, latte e frutta.Un tempo era preparato con frutta di stagione, ora si utilizzano solo albicocche e prugne.

Preparazione

La sera prima della preparazione, dell’Antico Dolce della Cattedrale di Novara, snocciolate le prugne e le albicocche e tagliatele a fettine, quindi mettetele in infusione sotto la grappa di nebbiolo, fino a ricoprirle, per circa 24 ore. 

Impastate la farina con lo zucchero, le uova, il burro ammorbidito, il latte, la buccia di limone tritata fine fine e per finire lo lievito. Amalgamate bene il tutto e lasciatelo lievitare.

A questo punto aggiungete la frutta sotto grappa e mescolate il tutto, stendete quindi l’impasto in una teglia da forno precedentemente imburrata.

Cuocete il dolce in forno preriscaldato a 180° per 45 min. A cottura terminata togliete dal forno e lasciatela riposare per almeno 12 ore (meglio 24 ore) prima di servirla e degustarla.

Il dolce è privo di conservanti e può essere consumato entro una quindicina di giorni.

 

     Zia Fiorella

Nessun commento:

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato.