sabato 2 aprile 2011

Lingua di vitello all’Arneis del Roero

Lingua di vitello all’Arneis, un’ottimo antipasto che rientra con gran merito tra quelli che io definisco tipici della nostra regione. Oggi forse un po’ meno cucinato specialmente nei ristoranti ma se andiamo in qualche trattoria che cucina piatti tradizionali del Piemonte sicuramente tra gli antipasti ci sarà nel menù la lingua di vitello.

Fra gli antipasti Piemontesi la lingua di vitello come dicevo è un classico e si può cucinare in diversi modi, io vi presento quella all’Arneis (al vino bianco).

image

Ingredienti per la lingua di vitello all’Arneis (4 persone)

  • lingua di vitello 1
  • aglio 2 spicchi
  • rosmarino 1 rametto
  • cipolla 1
  • prezzemolo 1 ciuffo
  • sedano 1 costa
  • carota 1
  • brodo di cottura della lingua 1 bicchiere
  • oilio di oliva 1/2 bicchiere
  • burro
  • 100 g.
  • Arneis (vino bianco) 1 bicchiere
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Preparazione:

In una pentola con acqua salata fare bollire la lingua per 45 min circa.

A Parte in una padella con dell’olio fate soffriggere un trito di cipolla, l’aglio, il rosmarino, carota e sedano.

A cottura ultimata togliete la lingua dalla pentola, la pelate, la tagliate a fette (non troppo fini) e la aggiungete al soffritto lasciandola insaporire per un paio di minuti, alte e pepate a gusto.

A questo punto versate il bicchiere di Arneis e continuate la cottura per altri 20 min.,se si asciuga troppo aggiungete man mano un po’ di brodo di cottura della lingua.
Spolverate con il prezzemolo tritato.

Se il sughetto dovesse risultare troppo liquido aggiungete un cucchiaio fi farina facendolo scendere a neve da un colino.

Mettere le fette di lingua in un piatto da portata e guarnire con foglie di insalata e pomodorini di Pachino tagliati a rondelle.

     Zia Fiorella

Nessun commento:

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato.