mercoledì 19 giugno 2013

Le Ricette delle Masche – Le Streghe

Le ricette delle Masche o Streghe

Masche, streghe
Qui tra le Langhe e il Roero e perchè no il Monferrato di Masche ce ne intendiamo, ce sono state tante, anche di famose come la Masca Micillina e chissà non ce ne siano ancora… quindi vediamo quali ricette o per meglio dire intrugli venivano propinati a chi chiedeva i consigli più svariati.
Ecco le ricette segrete delle streghe tramandate nei secoli…e svelate in esclusiva per voi….
Le ricette delle Masche o streghe
  • Per mantenere l'eterna giovinezza
Raccogliere in una notte di plenilunio un ramoscello d'anice carico di frutti e farne un succo. aggiungere:succo d'arancia, filtro di basilico, centaurea tritata, vino resinoso, sangue di civetta, infuso iperico. Mescolare tutto e aggiungere mezzo litro di succo di assenzio. Conservare la pozione in un recipiente di coccio da tenere accanto al letto. Respirarne l'effluvio e prenderne un cucchiaio al giorno.
  • Incenso d'amore
Viene preparato di venerdì a luna crescente. E' composto da: una parte di legno d'abete, una parte di ambra grigia, una parte di polvere di corallo rosso, due parti di petali di rosa, due parti di foglie di verbena, una parte di legno di sandalo,due parti di rosmarino,una parte di viole,tre gocce di essenza profumata. Si pesta tutto in un mortaio riducendo in polvere gli ingredienti;il composto va conservato in un'ampolla di colore verde chiaro.
  • filtro d'amore
Mangiare una mistura composta da: foglie e fiori di verbena, rucola, petali di rosa, fiori di malva, ribes

  • Incenso Marziale
E' il tradizionale incenso magico usato dalle streghe per le operazioni che richiedono collera e vendetta. Viene preparato di martedì ed è composto da: resina di sangue di drago, polvere secca di ruta, grani di pepe macinati, zenzero secco macinato, mezzo pizzico di zolfo, un pizzico di limatura di ferro calamitato.


  • Pomata di strega
Un unguento allucinogeno che completava la "follia" dei Sabba. Il pauroso miscuglio era composto da: enontale, estratto d'oppio, bètel, quintafoglia, giusquiamo nero, belladonna, cicuta, canapa indiana, polvere di cantaride, gomma adragante, zucchero in polvere!


  • L'aceto dei quattro ladroni.
Fu usato per sconfiggere la peste di Marsiglia. E' utile contro le epidemie di influenza. Chi possiede questo liquido è immune da qualsiasi malattia infettiva. Si lasciano macerare per 15 giorni in un litro e mezzo di aceto di vino purissimo i seguenti ingredienti: 20 gr. di artemisia, rosmarino, salvia, menta, ruta, lavanda, cannella, calamo aromatico, noce moscata,chiodo di garofano; 30 gr. di aglio;5 gr. di canfora. Si filtra tutto e lo si conserva in una bottiglia ben turata. Si usa come condimento oppure se ne assume un cucchiaino con l'acqua una volta al giorno.
Scettiche…non vi resta che provare a vostro rischio ovviamente.

Se questo post ti è piaciuto condividilo su Facebook, Google+ e Twitter facendo click sul pulsante "Mi piace".
     Zia Fiorella




1 commento:

  1. Ma dai....simpaticissime questa ricette. Sicuramente da provare, ho un paio di idee.....

    RispondiElimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato.