giovedì 28 aprile 2011

Agnolotti alla Piemontese - ricetta tradizionale

Agnolotti alla Piemontese, ecco la ricetta il più originale possibile anche se ci sono tante varianti che dipendono dalla zona dove vengono preparati.

Sicuramente gli agnolotti alla Piemontese è uno dei piatti più conosciuti ed apprezzati della cucina piemontese nel mondo ed è la ricetta più cucinata in famiglia nei giorni di festa.

la ricetta degli agnolotti alla piemontese si perde nel tempo ed erano uno dei piatti preferiti anche dalla mala torinese che in gergo li chiamava (gheub, mnestra quadra, parlapian).

Agnolotti alla Piemontese

Ingredienti per gli agnolotti alla piemontese (4 persone)

Per il ripieno:

  • carne di maiale 500 g.
  • carne di vitello 500 g
  • rosmarino 1 rametto
  • cipolla 1
  • indivia 3-4 foglie
  • cavolo 1 foglia
  • uova 2
  • prosciutto cotto 200 g.
  • pasta di salciccia 100g.
  • parmigiano reggiano
  • burro 75 g.
  • vino bianco 1 bicchiere
  • noce moscata q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

per la pasta:

  • farina bianca 300 g.
  • rossi d’uovo 4
  • sale q.b.

Preparazione

Fate un’arrosto con la carne di maiale e di vitello facendolo cuocere come sempre con  i gusti, un po’ di burro e un bicchiere di vino bianco.

A cottura ultimata lasciate raffreddare la carne che triterete finissima e alla quale aggiungete l’invidia e le foglie di cavolo lessati e fatti colorire nel burro e tritati, il prosciutto tritato, la pasta di salciccia rosolata  nel burro, le uova intere, il sale il pepe, la noce moscata ed il parmigiano reggiano grattugiato.

Mescolate bene in tutto in una terrina fino ad ottenere un’impasto morbido e omogeneo.

A parte preparate la pasta fresca che tirerete in fogli sottili e che non lascerete asciugare.

Sui fogli di pasta disponete dei mucchietti di impasto grossi come una noce a distanza di 3 cm. uno dall’altro, ricoprite con un’altro foglio di pasta e schiacciate con le dita intorno al ripieno, tagliare dei quadratini con la rotella (roëtta) taglia pasta.

Fate bollire gli agnolotti leggermente infarinati in abbondante acqua salata per alcuni minuti, scolateli e conditeli con il sugo che più vi piace, potrebbero essere al burro e salvia, al ragù di carne, con la fonduta, al sugo arrosto etc…

 

     Zia Fiorella

Nessun commento:

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato.