mercoledì 15 ottobre 2014

La Ratatùia alla Piemontese ricetta antica

RATAUIA ALLA PIEMONTESE
Piatto povero a base di verdure e di origine “Provenzale”

Ratatùia Piemontese

La “Ratatuia alla Piemontese” è un “miscuglio di cose diverse” secondo il “dizionario Monferrino” di Sergio Nebbia ed è di origine Provenzale (ratatouille), una tipica specialità Nizzarda, E’ evidente come questo piatto fosse, in origine, una raccolta di avanzi o frammenti di alimentari di scarsissimo valore.

La ricetta della Ratatùia nonostante i suoi poveri ingredienti è stata valorizzata dall’incredibile abilità delle nostre massaie.

In Piemonte, la Ratatùia, viene importata nella zona dell’Astigiano alla fine dell’ottocento grazie agli scambi fra questa provincia e la Provenza dove gli “acciugai” andavano ad approvvigionarsi ed è stata personalizzata con i prodotti della regione facendo di nessità virtù.

La Ratatùia originariamente veniva servita come secondo piatta, oggi il suo ruolo è prevalentemente di contorno per secondi di carni, pollami e coniglio.

Tipologia: Secondo – Contorno
Porzioni: 4
Tempo di preparazione: 45 minuti + tempo di preparazione melanzane
Difficoltà: Facile
Sapore: Gustoso
Abbinamento: Barbera giovane

Ingredienti

* melanzane 4
*
peperoni 1 rosso e 1 giallo
*
zucchine chiare 4
*
pomodori maturi 4
*
cipolle 2
*
aglio 5 spicchi
* b
asilico 1 mazzetto
* olio e.v. di oliva 1/2 bicchiere
*
sale q.b.
*
pepe q.b.

Preparazione

Dopo aver fatto la spesa delle verdure pulirle e lavarle subito.

In un tegame di terracotta “diàn” versate metà dell’olio, le cipolle tagliate finemente a fettine e fate rosolare a fuoco lento. A parte tagliate le melanzane e le zucchine che metterete in una padella con il rimanente olio e farete saltare a fuoco sostenuto fino a farle prendere colore intenso.

Togliete le zucchine e le melanzane e mettetele con la cipolla, quindi aggiungete i peperoni, sempre tagliati a pezzetti e fate soffriggere per 5 minuti sempre mescolando con un cucchiaio di legno.

Per ultimo aggiungete i pomodori tagliati a pezzettoni , l’aglio e il basilico, salate e pepate a gusto. Coprite con un coperchio e lasciate cuocere a fuoco lento per 20 minuti ricordandosi di mescolare di tanto in tanto.

Terminata la cottura spezzettate a mano (mai tritare!) il basilico e cospargetelo sulla Ratatùia.

Lasciate riposare prima di servire.

n.b. le melanzane tagliatele a dadini di 2 cm circa, quindi cospargetele di sale e lasciatele per 2 ore a “fare l’acqua”.

Se questa ricetta ti è piaciuta condividila su Facebook, Twitter e Google+.

     Zia Fiorella

Nessun commento:

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato.